Amazon affronta gli scioperi in sette magazzini in Germania per una migliore retribuzione e condizioni di lavoro

Amazon affronta gli scioperi in sette magazzini in Germania per una migliore retribuzione e condizioni di lavoro

I lavoratori di alcuni magazzini Amazon in Germania hanno iniziato lunedì un’azione di sciopero, ha detto il sindacato del settore dei servizi Verdi, come parte di una lunga battaglia con il gigante tecnologico statunitense per una migliore retribuzione e condizioni di lavoro.

La Germania è il più grande mercato di Amazon dopo gli Stati Uniti, e Verdi, un importante sindacato del settore dei servizi, ha organizzato scioperi a rotazione nei siti Amazon nel paese dal 2013 per protestare contro i bassi salari e le cattive condizioni.

Verdi ha detto di aver indetto l’ultimo sciopero per chiedere un aumento di stipendio in linea con gli accordi che il sindacato ha raggiunto con le più ampie industrie di vendita al dettaglio e di vendita per corrispondenza in Germania.

Il sindacato ha detto che i lavoratori di tre magazzini Amazon negli stati della Sassonia e dell’Assia avrebbero scioperato lunedì, in coincidenza con il giorno di Ognissanti, che è un giorno festivo in alcuni stati tedeschi.

Non ha detto quanti lavoratori hanno aderito allo sciopero di lunedì.

I lavoratori di altre quattro sedi entreranno in sciopero a partire dalle prime ore di martedì, e gli scioperi dureranno da 24 ore fino a tre giorni, ha detto Verdi.

“È inaccettabile che una multinazionale che vale miliardi e fa soldi a palate si rifiuti di dare ai dipendenti gli aumenti salariali che altre aziende del settore pagano”, ha detto il rappresentante della Verdi Orhan Akman in una dichiarazione.

Verdi ha detto che vuole che Amazon riconosca i contratti collettivi nel settore della vendita al dettaglio e per corrispondenza, e che raggiunga un accordo su condizioni di lavoro eque con Amazon.

Amazon ha detto in una dichiarazione che offre una paga eccellente, benefici e opportunità di carriera.

L’azienda ha detto che non sta vedendo alcun impatto sui suoi clienti come risultato dello sciopero.

All’inizio di quest’anno, Amazon ha detto che avrebbe garantito un salario di ingresso nei suoi magazzini tedeschi di 12 euro (circa 1.040 rupie) all’ora da luglio, che salirà ad almeno 12,50 euro (circa 1.080 rupie) all’ora dall’autunno 2022.

I salari di Amazon superano l’attuale salario minimo tedesco di 9,60 euro (circa 830 rupie) all’ora. Il salario minimo tedesco, tuttavia, è destinato a salire a 12 euro (circa 1.040 rupie) se viene raggiunto un accordo dal prossimo governo di coalizione dei socialdemocratici di centro-sinistra, i verdi e i liberali democratici liberi.