Apple inizia un’azione legale contro il regolatore russo nella disputa sull’App Store: Rapporto

Apple inizia un'azione legale contro il regolatore russo nella disputa sull'App Store: Rapporto

Apple ha iniziato un procedimento legale contro il regolatore anti-monopolio della Russia in una controversia riguardante le opzioni di pagamento alternative sulla sua piattaforma App Store, l’agenzia di stampa RIA ha riferito domenica citando documenti del tribunale.

La Russia ha aperto un caso antitrust contro Apple alla fine di ottobre, accusandola di non aver permesso agli sviluppatori di app di informare i clienti sulle opzioni di pagamento alternative quando usano il suo App Store. Ha detto che Apple potrebbe affrontare una multa basata sulle sue entrate in Russia, se trovata colpevole.

Nei documenti pubblicati il 1 dicembre, il tribunale arbitrale di Mosca ha elencato Apple come attore e il Servizio Federale Anti-monopolio russo (FAS) come imputato in “controversie economiche su relazioni giuridiche amministrative”.

Apple, che non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento di Reuters, ha chiesto che ulteriori documenti siano aggiunti al caso il 2 dicembre, ha riferito RIA.

Forbes Russia ha citato un rappresentante del FAS per dire che il procedimento riguarda un avvertimento che ha emesso il 30 agosto sul presunto fallimento di Apple di informare gli utenti che potrebbero anche pagare per gli acquisti al di fuori dell’App Store.

La FAS non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Apple ha affrontato il pushback sulle sue regole dell’App Store negli Stati Uniti a settembre, quando un giudice federale ha emesso una sentenza che costringe la società a consentire agli sviluppatori di inviare i loro utenti ad altri sistemi di pagamento.