Apple prevede di permettere sistemi di pagamento di terze parti nell’App Store della Corea del Sud, dice il regolatore

Apple prevede di permettere sistemi di pagamento di terze parti nell'App Store della Corea del Sud, dice il regolatore

Il regolatore delle telecomunicazioni della Corea del Sud ha detto martedì che Apple ha presentato piani per consentire sistemi di pagamento di terze parti sul suo app store, per conformarsi a una legge che vieta ai principali operatori di app store di costringere gli sviluppatori di software a utilizzare i loro sistemi di pagamento.

La Korea Communications Commission (KCC) aveva richiesto ad Apple e a Google di Alphabet di presentare dei piani di conformità dopo che la legge è stata approvata nell’agosto dello scorso anno. La legge è entrata in vigore a settembre.

Google ha annunciato i suoi piani per consentire sistemi di pagamento alternativi in Corea del Sud nel mese di novembre per conformarsi alla legge modificata sulle attività di telecomunicazione, soprannominata la “legge anti-Google”.

“Apple ha un grande rispetto per le leggi della Corea e una forte storia di collaborazione con gli sviluppatori di app di talento del paese … Non vediamo l’ora di lavorare con il KCC e la nostra comunità di sviluppatori su una soluzione che benefici i nostri utenti coreani”, ha detto Apple in un comunicato.

Il KCC ha detto che Apple prevede di consentire sistemi di pagamento alternativi per una tassa di servizio inferiore rispetto alle attuali commissioni del 30 per cento.

Apple non ha fornito dettagli, come la tempistica di quando il cambiamento entrerà in vigore o i tassi di commissione, ma prevede di discutere ulteriori dettagli con il KCC, il regolatore ha detto.