Bitcoin, Ether recuperano mentre gli investitori riprendono fiato dopo la paura del divieto delle criptovalute

Bitcoin, Ether recuperano mentre gli investitori riprendono fiato dopo la paura del divieto delle criptovalute

Bitcoin, insieme a quasi tutte le altre criptovalute, ha fatto un tuffo negli scambi di criptovalute indiane mercoledì, ma mentre l’aria si schiarisce su un incombente divieto delle criptovalute, il panico tra gli investitori sembra essersi attenuato. Bitcoin è attualmente di nuovo a $ 59.174 (circa Rs. 44,07 lakh) sullo scambio indiano CoinSwitch Kuber, recuperando il 15,5% dopo un massiccio tuffo del 25% nella notte di martedì. Nel frattempo gli scambi globali come CoinMarketCap valutano la criptovaluta più popolare a 57.516 dollari (circa Rs. 42,8 lakh). Il calo di metà settimana potrebbe aver colmato la differenza tra la valutazione del Bitcoin sulle borse indiane e quelle globali, ma gli investitori nel paese sono ancora un po’ scettici di andare all-in sul tuffo.

Rispetto al rimbalzo di Bitcoin, quello di Ether è più significativo. Dopo essere sceso di oltre il 20% nelle prime ore di mercoledì, la seconda criptovaluta più popolare ha recuperato a valori superiori a quelli di lunedì. Ether è attualmente valutato a 4.424 dollari (circa Rs. 3.3 lakh) su CoinSwitch Kuber mentre i valori sugli scambi globali vedono la seconda criptovaluta più grande per capacità di mercato fissata a 4.295 dollari (circa Rs. 3.2 lakh). SharTec.eu’s cryptocurrency price tracker rivela che la criptovaluta basata su Ethereum ha approssimativamente visto un crollo del 7,5 per cento del valore nelle ultime due settimane da quando ha colpito un massimo storico di 4.870 dollari (circa Rs. 3,61 lakh) il 10 novembre.

“Il mercato delle criptovalute è rimasto piuttosto volatile nelle ultime 24 ore. La più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato, Bitcoin, ha riguadagnato la soglia dei 58.000 dollari. A parte le tre criptovalute principali, la maggior parte delle altre è rimasta in un movimento range-bound. Le prossime 24 ore potrebbero essere una buona sessione per i tori, se BTC riesce a mantenere il marchio di 58.000 dollari (circa 43,2 lakh)”, si aspetta Edul Patel, CEO e co-fondatore della piattaforma di investimento AI-driven crypto, Mudrex.

Se l’indicatore di mercato di mercoledì era grondante di rosso, quello di oggi è esattamente l’opposto. Cardano, Tether, Ripple, Polkadot e Litecoin hanno tutti guadagnato in valore nelle ultime 24 ore, mentre l’unico perdente sul grafico sembra essere Monero – una moneta top 50 per capitalizzazione di mercato e che è salito dell’83% in valutazione nell’ultimo anno.

Anche le monete meme Dogecoin e Shiba Inu hanno recuperato bene. Dogecoin è attualmente scambiato a 0,22 dollari (circa Rs. 16,69), in crescita dell’1,83% nelle ultime 24 ore, Shiba Inu è valutato a 0,000041 dollari (circa Rs. 0,003041), in crescita dello 0,57%.

Il governo del primo ministro Narendra Modi ha introdotto un disegno di legge che vieterebbe a tutte le criptovalute private di operare in India. Il disegno di legge, tuttavia, non definisce chiaramente cosa sia una criptovaluta “privata”. Detto questo, vale la pena notare che il settore bancario indiano utilizza il termine “privato” per riferirsi a qualsiasi entità che non è controllata dal governo. Gli investitori cercano anche chiarezza sulla possibile tassazione delle transazioni e sulla detenzione di criptovalute come asset.
È presto per dire se il disegno di legge passerà alla fine o se sarà modificato. Per ora, il disegno di legge procederà alla sessione invernale del Parlamento, che inizia il 29 novembre.

Sul tema della tassazione, la Corea del Sud sta esplorando modi per tassare i token non fungibili (NFT) in mezzo alle controversie che circondano i regolamenti cripto nel paese. Gli NFT sono oggetti da collezione virtuali associati a oggetti della vita reale come giochi, opere d’arte e musica, tra gli altri, con la proprietà bloccata e trasferita su blockchain.