Bloatware Definizione significato

Cos’è il Bloatware?

Bloatware è software che usa una quantità eccessiva di risorse di sistema, come lo spazio su disco e la memoria. Anche se bloatware può riferirsi alla prima versione di un programma software, più spesso descrive programmi che richiedono quantità crescenti di risorse di sistema con ogni nuova versione.

E’ generalmente considerata buona pratica di programmazione sviluppare applicazioni efficienti. Un programma ben sviluppato non dovrebbe richiedere più RAM o spazio su disco del necessario. Tuttavia, in alcuni casi uno sviluppatore può dare priorità a una specifica data di rilascio o a nuove caratteristiche rispetto all’efficienza. Questo può risultare in un’applicazione gonfiata che usa molto più spazio di archiviazione e memoria della versione precedente.

Le nuove versioni dei programmi software tipicamente includono nuove caratteristiche, che forniscono un incentivo per gli utenti ad aggiornarsi. Tuttavia, con ogni nuova versione, anche i requisiti di sistema del programma possono crescere. Se lasciato senza controllo, dopo alcune versioni, un’applicazione un tempo efficiente può trasformarsi in bloatware. Per evitare questo, alcuni sviluppatori di software fanno uno sforzo intenzionale per tagliare le caratteristiche non necessarie quando ne aggiungono di nuove.

Esempi comuni di software che possono essere considerati bloatware includono Microsoft Windows, Apple iTunes, e Adobe Reader.

La descrizione di Bloatware in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di Bloatware o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia