Chromebook, le spedizioni di tablet diminuiscono per la prima volta dall’inizio della pandemia: IDC

Chromebook e tablet hanno registrato il loro primo calo trimestrale nelle spedizioni dall’inizio della pandemia nel 2020, l’ultimo rapporto IDC suggerisce. Mentre le spedizioni di Chromebook sono diminuite del 29,8% anno su anno nel terzo trimestre del 2021, le spedizioni di tablet hanno registrato un calo del 9,4% anno su anno. Il volume delle spedizioni di Chromebook è sceso a 6,5 milioni di unità e quello dei tablet si è ridotto a 42,3 milioni di unità. Nel segmento Chromebook, Lenovo ha riferito di essere in testa con il 23,1 per cento di quota di mercato. D’altra parte, Apple ha dominato il segmento dei tablet nel terzo trimestre con il 34,6% di quota di mercato.

L’ultimo rapporto di IDC suggerisce che l’allentamento delle restrizioni in molte regioni ha portato ad un aumento della spesa in altre categorie, che ha indebolito la domanda di Chromebook e tablet. Il declino, dice il rapporto, deriva anche dal confronto con un forte terzo trimestre nel 2020, quando le spedizioni di dispositivi di consumo hanno raggiunto il picco. Come accennato, Lenovo ha dominato il segmento Chromebook nel Q3 2021 con 1,5 milioni di spedizioni e il 23,1% di quota di mercato. Tuttavia, la sua crescita annuale è diminuita del 10 per cento, dato che ha spedito 1,7 milioni di unità nello stesso trimestre dello scorso anno. Per le spedizioni di Chromebook, Acer è al secondo posto con 1,4 milioni di spedizioni e il 20,8% di quota di mercato. Dell e HP sono rispettivamente al terzo e quarto posto, con 1,2 milioni e 1,1 milioni di spedizioni nel terzo trimestre. Samsung è arrivata ultima con 0,6 milioni di spedizioni e l’8,9% di quota di mercato. Quasi tutti i principali produttori di Chromebook hanno visto un declino nella crescita annuale, ad eccezione di Samsung che ha visto un aumento marginale dello 0,2 per cento.

Anuroopa Nataraj, analista di ricerca senior del Mobility and Consumer Device Trackers di IDC, aggiunge: “Molte scuole e governi hanno fatto saltare i loro budget per fornire dispositivi per l’apprendimento remoto e anche i consumatori hanno acquistato aggressivamente dispositivi per l’apprendimento nel 2020. Di conseguenza, una certa saturazione nel mercato dell’istruzione è prevista nel prossimo termine. Questo ha un impatto diretto sui Chromebook e anche sui tablet in una certa misura, soprattutto nei mercati sviluppati come gli Stati Uniti e l’Europa occidentale, a causa degli alti volumi nei trimestri precedenti. Tuttavia, i Chromebook continuano ad aumentare la loro impronta nei mercati emergenti come Asia/Pacifico (esclusi Giappone e Cina), America Latina e Medio Oriente e Africa, ma le vendite in queste regioni rappresentano meno del 13% del volume complessivo dei Chromebook e quindi sono lontani dallo spostare il mercato globale.”

Venendo ai tablet, l’ultimo rapporto IDC suggerisce che Apple ha guidato il gruppo nel Q3 2021 con 14,7 milioni di unità e il 34,6% di quota di mercato. Ha visto il 4,6 per cento di crescita annuale con solo 14 milioni di unità spedite nello stesso trimestre dello scorso anno. Samsung arriva al secondo posto con spedizioni riportate a 7,5 milioni e una quota di mercato del 17,7 per cento. I tablet a marchio Amazon e Lenovo sono al terzo e quarto posto con 4,7 milioni e 4,3 milioni di unità spedite, rispettivamente.

Huawei è riuscita a spedire 2,4 milioni di tablet nel Q3 2021, rastrellando il 5,4 per cento della quota di mercato a livello globale e prendendo il quinto posto nella classifica dei tablet.
Commenti Per le ultime notizie e recensioni tecnologiche, segui SharTec.eu su Twitter, Facebook e Google News. Per gli ultimi video su gadget e tecnologia, iscriviti al nostro canale YouTube.