CMYK (Cyan Magenta Yellow Black) Definizione significato

Cos’è il CMYK (Cyan Magenta Yellow Black)?

Sta per “Cyan Magenta Yellow Black”. Questi sono i quattro colori di base utilizzati per la stampa di immagini a colori. A differenza di RGB (rosso, verde, blu), che è usato per creare immagini sullo schermo del computer, i colori CMYK sono “sottrattivi”. Questo significa che i colori diventano più scuri man mano che li si fonde insieme. Poiché i colori RGB sono usati per la luce, non per i pigmenti, i colori diventano più luminosi man mano che li si fonde o si aumenta la loro intensità.

Tecnicamente, aggiungendo quantità uguali di ciano puro, magenta e giallo si dovrebbe produrre il nero. Tuttavia, a causa delle impurità negli inchiostri, il vero nero è difficile da creare mescolando i colori insieme. Questo è il motivo per cui l’inchiostro nero (K) è tipicamente incluso con gli altri tre colori. La lettera “K” è usata per evitare la confusione con il blu in RGB.

La descrizione di CMYK (Cyan Magenta Yellow Black) in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di CMYK (Ciano Magenta Giallo Nero) o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.