Compiler Definizione significato

Cos’è il Compiler?

Un compilatore è un programma software che compila i file codice sorgente del programma in un programma eseguibile. È incluso come parte dell’ambiente di sviluppo integrato IDE con la maggior parte dei pacchetti software di programmazione.

Il compilatore prende i file di codice sorgente che sono scritti in un linguaggio di alto livello, come C, BASIC, o Java, e compila il codice in un linguaggio di basso livello, come codice macchina o codice assembly. Questo codice è creato per un tipo di processore specifico, come un Intel Pentium o un PowerPC. Il programma può quindi essere riconosciuto dal processore ed eseguito dal sistema operativo.

Dopo che un compilatore compila i file di codice sorgente in un programma, il programma non può essere modificato. Pertanto, qualsiasi cambiamento deve essere fatto nel codice sorgente e il programma deve essere ricompilato. Fortunatamente, la maggior parte dei compilatori moderni è in grado di rilevare quali modifiche sono state fatte e hanno solo bisogno di ricompilare i file modificati, il che fa risparmiare molto tempo ai programmatori. Questo può aiutare a ridurre le settimane di lavoro di 100 ore dei programmatori prima delle scadenze dei progetti a circa 90 o giù di lì.

La descrizione di Compiler in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di Compilatore o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia