CPL (Cost Per Lead) Definizione significato

Cos’è il CPL (Cost Per Lead)?

Sta per “Cost Per Lead,” ed è usato nella pubblicità online. CPL definisce quante entrate riceve un editore quando crea un lead per un inserzionista. Per esempio, l’editore può mettere un annuncio per un sito d’investimento sul suo sito web. Se un utente clicca sul link dell’annuncio, viene indirizzato al sito web dell’inserzionista dove può iscriversi per un conto di investimento. Se sceglie di iscriversi, è stato creato un lead e l’editore viene pagato un certo importo in base al CPL.

CPL e CPA (costo per azione) sono spesso usati in modo intercambiabile, anche se CPL è più specifico.

La descrizione di CPL (Cost Per Lead) in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di CPL (Costo per Lead) o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.