Criptovaluta: La SEC statunitense potrebbe approvare molto presto il trading di futures su Bitcoin, suggerisce Tweet

Criptovaluta: La SEC statunitense potrebbe approvare molto presto il trading di futures su Bitcoin, suggerisce Tweet

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti è pronta a consentire ai primi fondi negoziati in borsa (ETF) sui futures di Bitcoin di iniziare le negoziazioni la prossima settimana. Mentre il regolatore statunitense non lo ha ancora dichiarato esplicitamente in una dichiarazione o in un comunicato stampa, ha pubblicato un tweet attraverso il suo account di educazione degli investitori che dice: “Prima di investire in un fondo che detiene contratti futures di Bitcoin, assicuratevi di pesare attentamente i potenziali rischi e benefici”.

Il tweet ha anche aggiunto un link a un bollettino della SEC da giugno che afferma che “gli investitori dovrebbero capire che Bitcoin, compreso il guadagno di esposizione attraverso il mercato dei futures Bitcoin, è un investimento altamente speculativo”.

Il tweet non specifica gli ETF, ma gli appassionati di criptovalute hanno letto in esso come un suggerimento che la SEC avrebbe approvato ETF futures sostenuti da bitcoin, che investiranno in contratti futures basati su Bitcoin invece della criptovaluta stessa.

In un rapporto separato di Bloomberg, pubblicato ore dopo il tweet della SEC, è stato affermato che è improbabile che la SEC blocchi un ETF futures sul Bitcoin, a meno di un’inversione dell’ultimo minuto, che spianerebbe la strada all’inizio delle negoziazioni già la prossima settimana, aumentando l’entusiasmo tra gli investitori.

Cosa sono i Bitcoin futures ETF?

Gli Exchange-traded fund o ETF nel mondo delle criptovalute sono essenzialmente un portafoglio di token di criptovalute che tracciano il valore di una cripto-asset (in questo caso, Bitcoin) e scambiano su borse del mercato azionario piuttosto che su borse di criptovalute. Permettono agli investitori di investire in un asset crittografico senza dover passare attraverso uno scambio di criptovalute.

Quindi, il prezzo di una quota del fondo scambiato in borsa fluttua con il prezzo del Bitcoin. Se il Bitcoin aumenta di valore, lo stesso vale per l’ETF, e viceversa. Gli ETF futures Bitcoin sono diversi dagli ETF Bitcoin in quanto si basano su contratti futures e sono archiviati sotto le regole dei fondi comuni.

Si prevede anche un aumento della domanda di contratti futures sul Bitcoin, con le borse negli Stati Uniti che pianificano di aumentare il limite del numero di contatti futures sul Bitcoin che una singola azienda può detenere.