Dati di oltre tre milioni di utenti CoinMarketCap violati, Crypto-Tracker riconosce

Dati di oltre tre milioni di utenti CoinMarketCap violati, Crypto-Tracker riconosce

I dati di oltre tre milioni di utenti di CoinMarketCap (CMC) sono trapelati all’inizio di ottobre, il crypto tracker ha confermato. Ogni giorno, oltre 27 milioni di persone provenienti da Stati Uniti, India e Giappone, tra le altre nazioni, visitano la piattaforma per seguire i prezzi e rimanere aggiornati sulle criptovalute, come ha affermato recentemente un rapporto della società di statistiche HypeStat. Questa violazione dei dati arriva in un momento in cui i cyber-attacchi che mirano specificamente alla comunità delle criptovalute stanno aumentando di numero, in tutto il mondo. Nonostante diverse nazioni siano ancora scettiche sulla legalizzazione delle criptovalute, lo spazio cripto sta assistendo ad una rapida espansione in molte parti del mondo.

Gli indirizzi email registrati di 3.117.548 utenti CMC sono stati ottenuti illegalmente e caricati su forum di hacking da nefasti cyber criminali il 12 ottobre, ha riferito CryptoPotato all’inizio di questa settimana. Questi ids email sono ora in commercio sul dark web.

CMC ha riconosciuto questa violazione dei dati, pur notando che le password di questi indirizzi e-mail trapelati rimangono al sicuro. La piattaforma ha anche negato la possibilità di questa perdita attraverso i loro server.

“Mentre le liste di dati che abbiamo visto sono solo indirizzi email (nessuna password), abbiamo trovato una correlazione con la nostra base di abbonati. Non abbiamo trovato alcuna prova di una fuga di dati dai nostri server – stiamo attivamente indagando su questo problema e aggiorneremo i nostri abbonati non appena avremo nuove informazioni”, il rapporto CryptoPotato ha citato un rappresentante di CMC. L’identità di questo portavoce non è stata rivelata.

Per ora, la mente dietro questo attacco rimane sconosciuta.

Lo sviluppo ha scatenato una marea di risposte sui social media, con alcune persone (potenziali utenti CMC e investitori di criptovaluta) che affermano di aver ricevuto avvisi di sicurezza negli ultimi giorni. La gente ha anche chiesto a CMC che se i dati non sono trapelati dai loro server, in quale altro posto sono conservati i loro dati utente.
Quindi o @CoinMarketCap o @twitch stanno mentendo sul fatto che le password non sono state incluse nelle loro fughe di dati. Queste sono le uniche fughe che potrebbero aver causato la manciata di avvisi di sicurezza critici che sto ricevendo (mangia la mia 2FA, btw)
– GFUEL | Tomasina ???? (@itsTomasina) 25 ottobre [email protected] fuga di dati sulla privacy da parte della vostra azienda pic.twitter.com/rSH2AONdKg
– Rajesh sapkal (@Rajeshsapkal19) 22 ottobre 2021 “non c’è stata nessuna fuga di dati dai nostri server”. Quindi da dove è arrivata la fuga di notizie? Se non i vostri “propri server”, dove altro stavate conservando i dati?
– Facted (@facted_net) 23 ottobre 2021
Questa non è la prima volta però che una cripto-azienda ha subito una violazione dei dati. Negli ultimi anni, aziende associate alle criptovalute come BitMEX e Ledger, tra le altre, hanno assistito a perdite simili.