Design e specifiche del Redmi Note 11 Pro; il direttore generale Lu Weibing conferma i piani di lancio futuri

Design e specifiche del Redmi Note 11 Pro; il direttore generale Lu Weibing conferma i piani di lancio futuri

La serie Redmi Note 11 farà il suo debutto globale giovedì 28 ottobre. In vista del lancio, Xiaomi ha preso in giro il design, le specifiche e le opzioni di colore del Redmi Note 11 Pro. Il prossimo smartphone sarà alimentato da un SoC MediaTek Dimensity 920 e sarà dotato di una camera di raffreddamento a vapore. Inoltre, il direttore generale di Redmi Lu Weibing ha detto che il sub-brand di proprietà di Xiaomi ora rilascerà due generazioni della serie Redmi Note ogni anno. Ha anche detto che la prossima serie Redmi Note 11 sarà un successore della serie Redmi Note 9.

Attraverso una serie di post su Weibo, Xiaomi ha rivelato il design del suo prossimo smartphone così come le sue specifiche e le opzioni di colore. Il Redmi Note 11 Pro è stato preso in giro per la presenza di un SoC MediaTek Dimensity 920 basato su architettura a 6nm con due core Cortex-A78 e una GPU Mali-G68 MC4. Il gigante tecnologico cinese ha anche detto che il chipset appena lanciato da MediaTek ha ottenuto 500.949 punti nel benchmark AnTuTu v9. Inoltre, Xiaomi ha preso in giro che il processore TSMC è dotato di una grande camera di raffreddamento a vapore per una migliore dissipazione del calore.

Xiaomi ha anche condiviso un mucchio di immagini del Redmi Note 11 Pro sul sito di microblogging cinese, Weibo. Queste immagini mostrano il prossimo smartphone nell’opzione di colore Shallow Dream Galaxy. Un altro post su Weibo mostra lo smartphone Redmi in una tonalità nero-verde. Il nome dell’opzione di colore non è stato rivelato.

Come accennato, il direttore generale di Redmi Weibing ha confermato che il gigante tecnologico cinese rilascerà due generazioni della serie Redmi Note all’anno. La prossima serie Redmi Note 11 sarà il successore della serie Redmi Note 9. Inoltre, Weibing ha anche menzionato la ragione dietro questa strategia è che la domanda dei clienti Redmi varia notevolmente e un singolo prodotto non può soddisfare tutte queste richieste. Quindi, Redmi cercherà di soddisfare le richieste dei suoi clienti attraverso molteplici offerte di prodotti.

Weibing ha inoltre detto che il Redmi Note 10 Pro 5G – lanciato a maggio e alimentato dal SoC MediaTek Dimensity 1100 – si concentra esclusivamente sulle prestazioni. Ha spiegato che l’azienda ha optato per il SoC Dimensity 920 per il prossimo Redmi Note 11 Pro in modo che lo smartphone possa migliorare su altre periferiche come il caricatore veloce da 120W, il display AMOLED, la fotocamera da 108 megapixel e gli altoparlanti stereo.