Downtime Definizione significato

Cos’è il Downtime?

Il downtime è un periodo in cui un sistema non è disponibile. Si può applicare a qualsiasi computer o rete, ma è più comunemente usato in riferimento a server. In particolare, l’server web affidabilità è spesso misurata in termini di tempo di inattività, dove poco o nessun tempo di inattività è ideale.

Ci sono diverse ragioni per cui un server può sperimentare il tempo di inattività:

*Riavvio del server– Il riavvio di un server può richiedere alcuni minuti di inattività perché il sistema deve spegnersi, riavviare, quindi riavviare i processi necessari per rispondere alle richieste in arrivo.
*Riavvio del software– Il riavvio di un processo, come Apache su un server web, può causare alcuni secondi di inattività mentre il processo si riavvia.
*Sconnessione dalla rete– Se un server è fisicamente disconnesso da una rete, non sarà raggiungibile dai sistemi in rete.
*Interruzione della rete– Se una qualsiasi parte di una rete (compresa Internet) non funziona tra il server e client, il client non sarà in grado di comunicare con il server.
*Sovraccarico di traffico– Se un server riceve più traffico di quanto possa gestire, non sarà in grado di rispondere a tutte le richieste. Gli utenti possono sperimentare tempi di inattività finché il traffico non diminuisce. Questo può essere causato da un picco di traffico o da un attacco DDoS.
*Fallimento hardware– Se un importante componente hardware, come un HDD o SSD si guasta, il server può smettere di funzionare.
*Fallimento del software– Se un processo su un server, come il servizio httpd ( HTTP) smette di funzionare, il server non risponde alle richieste finché il processo non viene riavviato.
*Interruzione di corrente– Se manca la corrente elettrica e non è disponibile un’alimentazione di riserva (per esempio, un generatore o UPS), i sistemi interessati saranno offline fino al ripristino della corrente.
*Attacco di hacker– Se un hacker prende il controllo di un server, può impedire l’accesso ai servizi richiesti, causando la mancata risposta del server.

Al fine di minimizzare i tempi di inattività, gli amministratori di server devono implementare forti misure di sicurezza e ridondanza. La sicurezza della rete aiuta a proteggere da attività dannose, come i login non autorizzati e gli attacchi DDoS. La ridondanza, come i sistemi di RAID storage e i generatori di energia di riserva, aiutano a prevenire i tempi di inattività dovuti a guasti hardware. In alcuni casi, più server possono essere configurati in modo che un server secondario possa subentrare se il server primario fallisce.

Mentre gli amministratori dei server cercano di minimizzare i tempi di inattività il più possibile, a volte i tempi di inattività sono inevitabili. Per esempio, quando si esegue una migrazione di server, possono essere necessari diversi minuti o anche alcune ore di inattività. Questo tipo di “downtime pianificato” è tipicamente programmato per le prime ore del mattino o per il fine settimana, quando i livelli di traffico sono più bassi.

La descrizione di Downtime in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di Tempo di inattività o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia