Fortnite per iOS e Android entra in fase di closed beta testing con supporto per il touchscreen su GeForce Now di Nvidia

Fortnite per iOS e Android entra in fase di closed beta testing con supporto per il touchscreen su GeForce Now di Nvidia

Fortnite è un passo più vicino a fare un ritorno non ufficiale su iOS, dato che il popolare gioco battle royale entra nel closed beta testing sul servizio GeForce Now di Nvidia. Il servizio di streaming del gioco sta testando la capacità di trasmettere una versione touchscreen-friendly di Fortnite attraverso il browser Safari di Apple sia su iPhone che iPad. Il servizio permetterà ai giocatori su smartphone e tablet di Apple di accedere al titolo per la prima volta da quando è stato rimosso dall’App Store nel 2020. Nvidia e Epic Games devono ancora rivelare quando i giocatori saranno in grado di trasmettere Fortnite in streaming sui dispositivi iOS.

Nvidia ha annunciato giovedì che stava lavorando con Epic Games per portare Fortnite su GeForce Now, il servizio di streaming che è disponibile per il download tramite il Play Store sui dispositivi Android. Gli utenti iPhone e iPad non hanno accesso all’app GeForce Now, e devono invece trasmettere i giochi in streaming in Safari. Il sito web del servizio afferma che il gioco è in una “beta chiusa a tempo limitato” per iOS su Safari e smartphone Android, e gli utenti possono registrarsi per giocare una versione ottimizzata per il touchscreen di Fortnite.

Mentre i giocatori possono già trasmettere Fortnite in streaming su GeForce Now desktop e mobile, il servizio richiede un gamepad, o una combinazione di mouse e tastiera. La nuova versione touch-control in fase di closed beta testing permetterà ai giocatori di cimentarsi con Fortnite sui loro smartphone con controlli touch. Come accennato in precedenza, i giocatori su iOS saranno in grado di giocare a Fortnite per la prima volta dall’agosto 2020, quando Apple ha eliminato Fortnite dall’App Store. Secondo Nvidia, i giocatori dovranno registrarsi per un account GeForce Now, e sia gli account Free che Priority avranno una “uguale possibilità” di giocare alla closed beta.

Epic Games ha collaborato con Nvidia solo per portare Fortnite sui dispositivi mobili, e l’editore non ha ancora annunciato alcun piano per portare il gioco sul servizio di streaming di giochi xCloud di Microsoft, che applica una commissione del 30 per cento sugli acquisti in-app come Apple e Google. I giochi in streaming non offrono le stesse prestazioni dei giochi nativi, ma gli utenti iOS non hanno attualmente un’opzione per scaricare il gioco ufficiale, a differenza degli utenti Android. Nvidia non ha ancora rivelato la durata della closed beta, o quando il servizio sarà disponibile per tutti i giocatori mobili.