Fortnite ritirato da Epic Games dalla Cina a causa di un’ampia repressione nel settore tecnologico

Fortnite ritirato da Epic Games dalla Cina a causa di un'ampia repressione nel settore tecnologico

Il gigante tecnologico statunitense Epic Games ha detto che chiuderà il suo popolare gioco di sopravvivenza Fortnite in Cina, mesi dopo che le autorità hanno imposto una serie di severe restrizioni sul più grande mercato di gioco del mondo come parte di un giro di vite sul settore tecnologico.

Pechino ha intrapreso un ampio giro di vite normativo su una serie di industrie in un’unità per stringere il suo controllo dell’economia, con le aziende tecnologiche che prendono il peso del dolore.

Nel mese di settembre, i funzionari hanno detto che volevano frenare la dipendenza nella nazione del gioco, annunciando tagli drastici alla quantità di tempo che i bambini possono trascorrere giocando online e ordinando ai giocatori di utilizzare carte d’identità al momento della registrazione.

Le mosse hanno dato un duro colpo alla capacità delle aziende di fare profitti e hanno fatto crollare i prezzi delle azioni delle aziende di gioco.

Ora, Epic ha staccato la spina a Fortnite, dicendo che chiuderà il gioco molto popolare il 15 novembre.

“Il test Beta di Fortnite Cina ha raggiunto la fine, e i server saranno chiusi presto”, ha detto in un comunicato.

“Il 15 novembre alle 11, spegneremo i server del gioco, e i giocatori non saranno più in grado di accedere”.

Le azioni quotate a Hong Kong di Tencent, che ha una grande partecipazione in Epic, sono scese martedì.

La mossa porta alla fine di un lungo test della versione di Epic di Fortnite creata appositamente per il mercato cinese, dove i contenuti sono controllati per l’eccessiva violenza.

La versione di prova cinese è stata rilasciata nel 2018, ma Fortnite non ha mai ricevuto il via libera del governo per un lancio formale in quanto le approvazioni per i nuovi giochi sono rallentate.

Il gioco sparatutto ricco di azione e costruzione del mondo è uno dei più popolari al mondo, vantando più di 350 milioni di utenti – più della popolazione degli Stati Uniti.

Giro di vite dell’industria

Epic è la seconda azienda statunitense a ritirare un prodotto popolare dalla Cina nelle ultime settimane, dopo che Microsoft ha annunciato a ottobre che chiuderà il suo social network orientato alla carriera LinkedIn.

A settembre, centinaia di produttori di videogiochi cinesi, tra cui Tencent, hanno giurato di controllare meglio i loro prodotti per i contenuti “politicamente dannosi” e di applicare le restrizioni sui giocatori minorenni, cercando di allinearsi alle richieste del governo.

Le 213 aziende di gioco hanno promesso in una dichiarazione congiunta di vietare contenuti “politicamente dannosi, storicamente nichilisti, sporchi e pornografici, sanguinosi e terrificanti”.

Le aziende di gioco cinesi hanno anche ricevuto l’ordine dalle autorità di regolamentazione di smettere di concentrarsi sul profitto e guadagnare fan, con le imprese che sono viste come violazione delle regole minacciate di punizione.

L’annuncio di Fortnite è stato accolto con tristezza dai fan in Cina, che hanno preso i social media per piangere la perdita del gioco.

“Sto veramente piangendo così tanto – stavo giocando con il mio ragazzo e non vedevo l’ora di sapere cosa sarebbe successo”, ha scritto un utente di Weibo. “Questo è così improvviso”.

Molti hanno detto di aver versato centinaia di ore nella costruzione dei loro personaggi e delle reti sociali nel gioco.