Google perde la sfida contro la sentenza antitrust dell’UE e rischia una multa di 2,42 miliardi di euro

Google perde la sfida contro la sentenza antitrust dell'UE e rischia una multa di 2,42 miliardi di euro

L’unità Alphabet di Google ha subito una battuta d’arresto mercoledì dopo che la seconda corte più alta d’Europa ha respinto la sua sfida a una sentenza antitrust dell’UE e una multa di 2,42 miliardi di euro (circa 20.820 crore di rupie) in una vittoria importante per il capo della concorrenza UE Margrethe Vestager.

Vestager ha sanzionato il motore di ricerca internet più popolare del mondo nel 2017 per aver favorito il proprio servizio di confronto dei prezzi per dargli un vantaggio sleale contro i rivali europei più piccoli.

Il caso dello shopping è stato il primo di un trio di decisioni che hanno visto Google accumulare un totale di 8,25 miliardi di euro (circa Rs. 70.890 crore) in multe antitrust dell’UE nell’ultimo decennio. Vestager ha successivamente preso su Amazon, Apple e Meta, dove le indagini sono ancora in corso.

“Il Tribunale respinge in gran parte il ricorso di Google contro la decisione della Commissione che constata che Google ha abusato della sua posizione dominante favorendo il proprio servizio di confronto degli acquisti rispetto ai servizi di confronto degli acquisti concorrenti”, ha detto il Tribunale.

Google può appellarsi alla Corte di giustizia dell’UE (CJEU), la massima corte europea, su punti di diritto.

Il caso è T-612/17 Google e Alphabet contro la Commissione (Google Shopping).