Il CFO di Twitter Ned Segal crede che non abbia “senso in questo momento” investire in Bitcoin

Il CFO di Twitter Ned Segal crede che non abbia "senso in questo momento" investire in Bitcoin

Il Chief Financial Officer (CFO) di Twitter Ned Segal ha dichiarato in un’intervista che investire in criptovalute “non ha senso in questo momento” a causa dell’estrema volatilità del mercato e la mancanza di regole contabili del settore. Segal ha notato che al fine di Twitter di investire in società di criptovalute e strade correlate, il gigante dei social media dovrebbe cambiare le sue attuali politiche di investimento, che attualmente consentono solo alla società di detenere attività che sono di natura più stabile come i titoli nel suo bilancio.

Secondo un rapporto del Wall Street Journal, Segal indica una preoccupazione comune sulla volatilità delle criptovalute tra i capi delle finanze di Twitter, sostenendo che le oscillazioni dei prezzi sono una delle ragioni più grandi per cui la società non usa le criptovalute per i suoi investimenti aziendali.

Infatti, i dipartimenti finanziari di diverse società con sede negli Stati Uniti hanno finora sollevato la questione della necessità di ritagliare regolamenti e sistemi di contabilità specifici per le criptovalute. I giganti dell’industria si sono anche avvicinati al Financial Accounting Standards Board o FASB, un organismo privato di definizione degli standard che sviluppa e rilascia standard di contabilità finanziaria per le aziende all’interno degli Stati Uniti, per stabilire alcune regole di base su come trattare i crypto asset, per stabilire le regole su come trattare i crypto asset.

Mentre il CFO di Twitter sembra riluttante a investire in cripto, il CEO e co-fondatore di Twitter Jack Dorsey ha abbracciato con entusiasmo il mondo delle attività digitali. A marzo, Dorsey ha trasformato il suo primo tweet, il primo tweet in assoluto su Twitter, in un NFT. Li ha venduti attraverso un mercato chiamato Valuables per una somma di 2,9 milioni di dollari (circa Rs. 21,5 crore) al CEO di Bridge Oracle Sina Estavi. Oltre a sperimentare con gli NFT, Dorsey è anche un autoproclamato “massimalista di Bitcoin”.

Twitter potrebbe non investire direttamente nelle criptovalute, ma ha annunciato la creazione di un team blockchain guidato da Tess Rinearson, ingegnere esperto di blockchain, per “esplorare modi per incorporare tecnologie decentralizzate nei nostri prodotti e infrastrutture”. La prima area di interesse per il team sarà quella di far crescere app decentralizzate (dApps) per i creatori per gestire beni virtuali, valute, e modi per i loro fan di sostenere la loro comunità. Rinearson ha accennato che il suo team cercherà poi di guardare alla crypto tech per aumentare l’identità, la comunità e la proprietà su Twitter.

Twitter, a settembre, ha implementato un metodo per dare mance ai creatori con Bitcoin attraverso la rete Lightning e ha suggerito che stanno sperimentando modi per verificare gli NFT utilizzati come immagini di profilo.
Sei interessato alle criptovalute? Discutiamo di tutte le criptovalute con il CEO di WazirX Nischal Shetty e il fondatore di WeekendInvesting Alok Jain su Orbital, il podcast di SharTec.eu.