Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak pensa che la natura anonima della crittografia possa essere aggirata

Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak pensa che la natura anonima della crittografia possa essere aggirata

Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ha dichiarato in un’intervista che anche se vede un sacco di promesse nella crittografia e le sue applicazioni, la sua natura difficile da rintracciare potrebbe essere un danno per l’adozione globale. Wozniak, che recentemente ha co-fondato una sua società di blockchain in Efforce, è dell’opinione che le criptovalute hanno “prospettive molto promettenti” grazie ai benefici della tecnologia blockchain, ma crede che ogni transazione dovrebbe essere trasparente e tracciabile e che la natura ‘non tracciabile’ delle cripto è ciò che ha bisogno di un workaround.

“Sono in quel campo che la cripto sarà usata efficacemente. Abbiamo così tanti modi digitali per pagare le cose ora, anche solo per trasferire denaro alle persone”, ha dichiarato Wozniak durante un’intervista con Yahoo Finance. “E [con] la crittografia, è difficile risalire a chi sta facendo cosa. Però è possibile”, ha aggiunto.

Wozniak, nella stessa intervista, menziona anche che Bitcoin, la più grande criptovaluta del mondo per capitalizzazione di mercato, è “matematicamente pura” e impossibile da copiare. Paragonandolo al dollaro statunitense, ha detto che i governi ottengono potere dalle transazioni che passano attraverso di loro per l’osservazione e la tassazione.

Il programmatore dietro il primo computer Apple ha detto che c’è un po’ di anonimato su Bitcoin e altre cripto monete, ma non sono controllate da una singola entità come il dollaro USA. “Bitcoin non ha nemmeno un creatore che conosciamo, non è gestito da qualche azienda, è solo matematicamente puro, e credo che la natura abbia sempre la meglio sugli uomini”, ha aggiunto.

Ribadendo come proprio questa natura anonima potrebbe danneggiare le sue prospettive, ha aggiunto: “Si dovrebbe essere in grado di alzarsi e dire che ho fatto questa transazione”.