Il presidente di Square Enix Yosuke Matsuda dice che NFT, Metaverse e Blockchain sono qui per restare

Il presidente di Square Enix Yosuke Matsuda dice che NFT, Metaverse e Blockchain sono qui per restare

Il presidente di Square Enix Yosuke Matsuda ha rilasciato un messaggio di Capodanno riflettendo sull’anno passato e sul futuro del gioco nel 2022, e se le sue parole sono qualcosa da seguire, il metaverso, i token non fungibili (NFT), i giochi blockchain e le economie digitali basate sui token sono tutte parole d’ordine del 2021 che sono “qui per restare”. Iniziando con il metaverso, Matsuda ha detto che la decisione di Facebook di cambiare il suo nome in Meta dimostra che il metaverso come concetto “non è una semplice parola d’ordine”. Matsuda ha detto che il metaverso diventerà più di un prodotto commerciale nel 2022 e potrebbe finire per avere qualche applicabilità per Square Enix in futuro.

“Il metaverso vedrà probabilmente una transizione significativa verso una fase commerciale nel 2022, con una vasta gamma di servizi che appariranno sulla scena. Man mano che questo concetto astratto comincia a prendere forma concreta sotto forma di offerte di prodotti e servizi, spero che porterà dei cambiamenti che avranno un impatto più sostanziale anche sul nostro business”, ha detto Matsuda.

Per quanto riguarda gli NFT, Matsuda ha detto che questo potrebbe diventare un’altra significativa opportunità di business. Matsuda ammette che la maggior parte dei giocatori “che giocano per divertirsi” non sono esattamente entusiasti degli NFT e dei metaversi. Tuttavia, conclude che gli NFT e i metaversi non sono esattamente rivolti a loro. Crede invece che i progressi in questi campi porteranno a maggiori incentivi per i giocatori “che giocano per contribuire”, che secondo lui hanno avuto poco o nessun incentivo a creare e contribuire a parte i sentimenti personali o l’auto-espressione. Crede anche che i progressi nelle economie di token e NFT aggiungerebbero incentivi concreti per i giocatori a creare e sviluppare contenuti generati dagli utenti (UGC).

Egli esprime il concetto di “giocare per guadagnare” come un “primo esempio” di come i giochi blockchain e la “token economy” potrebbero un giorno consentire una crescita “auto-sostenuta”. “Giocare per guadagnare” è un termine usato da molti giochi basati su NFT e blockchain che promuove come i giocatori possono comprare e vendere i loro beni NFT avanti e indietro.

Matsuda procede a riconoscere le preoccupazioni circa la “situazione non ideale” della bolla NFT, alimentata dalla speculazione e dal comportamento “surriscaldato” nel commercio che era distaccato dal “valore osservato” del contenuto. Si dice fiducioso, tuttavia, che un “eventuale raddrizzamento” avverrà ad un certo punto.

Secondo Matsuda, progettando economie di token fattibili nei suoi giochi, Square Enix può usare la tecnologia NFT e blockchain per abilitare quello che lui chiama “gioco decentralizzato”. Spera che diventi una tendenza importante nei giochi in futuro, e dice che incorporare tali giochi decentralizzati nel portafoglio di Square Enix sarà un “tema strategico importante” per la società nel 2022. Ha anche menzionato che Square Enix “terrà d’occhio i cambiamenti sociali” nello spazio, ascolterà gli utenti, aumenterà i suoi sforzi per sviluppare un business intorno allo spazio crypto e potenzialmente emetterà i propri token crypto.