Il servizio wireless 5G potrebbe ancora interrompere i voli, dice la Federal Aviation Administration degli Stati Uniti

Il servizio wireless 5G potrebbe ancora interrompere i voli, dice la Federal Aviation Administration degli Stati Uniti

La Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti giovedì ha emesso nuovi avvertimenti che il nuovo servizio wireless 5G potrebbe ancora interrompere i voli, dicendo che ci sono “grandi differenze” tra le protezioni dell’aviazione statunitense e quelle utilizzate in Francia.

Giovedì, la FAA ha lanciato una pagina web dedicata al 5G e alla sicurezza aerea, sollevando domande sul potenziale impatto sull’elettronica sensibile degli aerei come gli altimetri.

Questa settimana, AT&T e Verizon hanno accettato di adottare precauzioni simili a quelle francesi. Lunedì, i vettori hanno detto che avrebbero ritardato l’uso dello spettro C-Band per il servizio wireless fino al 19 gennaio – un accordo finalizzato ad evitare una crisi della sicurezza aerea e interruzioni di volo.

Martedì, il presidente Joe Biden ha salutato l’accordo tra i vettori wireless e le autorità di regolamentazione degli Stati Uniti che consente la diffusione del 5G in due settimane. La FAA ha detto che il ritardo avrebbe permesso di valutare i modi per ridurre al minimo le interruzioni degli altimetri, e dà anche alle aziende più tempo per prepararsi.

La FAA ha detto che le zone cuscinetto degli aeroporti 5G in Francia coprono “96 secondi di volo”, mentre le precauzioni di sicurezza intorno agli aeroporti statunitensi “proteggono solo gli ultimi 20 secondi di volo”. Ha detto che i livelli di potenza inferiori temporanei degli Stati Uniti saranno 2,5 volte più alti della Francia. Ha notato che la Francia richiede che le antenne siano inclinate verso il basso per limitare le interferenze dannose, una regola che manca negli Stati Uniti.

“Se c’è la possibilità di un rischio per il pubblico che vola, siamo obbligati a mettere in pausa l’attività, finché non possiamo dimostrare che è sicuro”, ha detto il sito web della FAA. “Gli altimetri radar devono ancora essere dimostrati sicuri nell’ambiente generale USA 5G per volare in questi aeroporti, quindi dobbiamo tenere conto della maggiore potenza del segnale quando si valuta la sicurezza e il rischio.”

AT&T e Verizon hanno vinto quasi tutto lo spettro della banda C in un’asta da 80 miliardi di dollari (circa 5.94.215 crore) l’anno scorso. La FAA all’inizio di novembre ha emesso un bollettino che avverte che potrebbe essere necessaria un’azione per affrontare le potenziali interferenze del 5G, che ha spinto i vettori a concordare di ritardare la distribuzione per 30 giorni fino al 5 gennaio.

L’accordo di lunedì ha assicurato che AT&T e Verizon saranno in grado di iniziare il servizio questo mese e hanno concordato zone cuscinetto temporanee intorno a 50 aeroporti che la FAA identificherà entro venerdì.

Il sito web della FAA ha detto che 50 aeroporti sono coperti perché “le compagnie wireless hanno accettato solo 50 aeroporti”. AT&T e Verizon non hanno commentato immediatamente.

Biden ha detto che l’accordo “ci mette sulla buona strada per ridurre sostanzialmente le interruzioni delle operazioni aeree” dopo il 19 gennaio.

La FAA ha detto che “anche con il buffer temporaneo intorno a 50 aeroporti, l’implementazione del 5G aumenterà il rischio di interruzioni durante la bassa visibilità” tra cui “cancellazioni di voli, voli deviati e ritardi durante i periodi di bassa visibilità”.

La FAA ha detto che sta lavorando durante le due settimane di ritardo “per completare le valutazioni degli altimetri più popolari che permettono ad alcuni aerei di operare in 5G e minimizzare le interruzioni”.