Il telescopio spaziale James Webb effettua l’estensione critica della torre, il dispiegamento dello scudo solare nei prossimi giorni

Il telescopio spaziale James Webb effettua l'estensione critica della torre, il dispiegamento dello scudo solare nei prossimi giorni

Il telescopio James Webb della NASA sta attraversando alcune fasi critiche di manovra che determineranno il suo successo come missione per far luce sull’origine dell’universo. Il potente osservatorio spaziale, che è stato lanciato in orbita il giorno di Natale, si sta dirigendo verso un momento “make or break” quando tenterà di disfare il suo scudo solare a cinque strati. La barriera fornirà al telescopio spaziale temperature super fredde per il corretto funzionamento dei suoi strumenti. E la NASA sta fornendo aggiornamenti regolari via Twitter su questi momenti di tensione, che sono seguiti da milioni di appassionati in tutto il mondo.

In un tweet, la NASA ha detto che il team di James Webb ha esteso con successo la Deployable Tower Assembly (DTA) per dispiegare lo scudo solare nei prossimi giorni. Il lancio del telescopio spaziale dalla Terra è stato solo l’inizio di un processo di sei mesi per mettere James Webb in posizione per il suo lavoro. Il processo è lungo, poiché il telescopio spaziale James Webb è un grande osservatorio, stipato in un minuscolo spazio all’interno del cono anteriore del lanciatore Ariane. Ciò significa che il telescopio potrebbe essere dispiegato solo una volta rilasciato in orbita.
Andiamo avanti! ⬆️ Il nostro team ha appena confermato che abbiamo esteso con successo la nostra Deployable Tower Assembly (DTA) verso l’alto, facendo spazio per il dispiegamento del nostro schermo solare nei prossimi giorni – un altro passo completato mentre #UnfoldTheUniverse: pic.twitter.com/eaaHpC5GxS
– NASA Webb Telescope (@NASAWebb) 29 dicembre 2021
Il dispiegamento del DTA crea uno spazio tra la sezione superiore dell’osservatorio e il bus del veicolo spaziale per consentire agli specchi sensibili e agli strumenti di raffreddarsi alle temperature necessarie per rilevare la luce infrarossa. Questo spazio fornirà anche spazio per le membrane dello scudo solare, ognuna sottile come un capello umano, per dispiegarsi completamente.

C’è poco spazio per gli errori.

Il telescopio spaziale James Webb “è diviso in un ‘lato caldo’ e un ‘lato freddo’ dal suo scudo solare. Lo scudo solare sarà sempre rivolto verso il Sole per bloccare il calore e la luce, poiché gli specchi di Webb devono rimanere estremamente freddi per osservare deboli segnali di calore nell’universo”, ha spiegato la NASA in un altro tweet.
Sei caldo e sei freddo… ????#NASAWebb è diviso in un “lato caldo” e un “lato freddo” dal suo schermo solare. Il parasole sarà sempre rivolto verso il Sole per bloccare il calore e la luce, poiché gli specchi di Webb devono rimanere estremamente freddi per osservare deboli segnali di calore nell’universo! pic.twitter.com/GciNPo04nr
– Telescopio Webb della NASA (@NASAWebb) 29 dicembre 2021
Perché la necessità di questa separazione calda e fredda? Le temperature sul lato caldo di James Webb raggiungeranno fino a 85 gradi Celsius e sul lato freddo saranno circa -233 gradi Celsius. Se siete incuriositi da una differenza di temperatura così grande, la NASA ha creato un live tracker. “Si noti che le temperature continueranno a cambiare mentre Webb si sviluppa e poi si raffredda a temperature operative nei prossimi mesi”, ha aggiunto l’agenzia.

La NASA ha detto che il team di James Webb ha completato con successo due correzioni di metà percorso che miglioreranno significativamente la vita dell’osservatorio.
Grazie alla precisione del nostro lancio e alle nostre prime due correzioni di metà percorso, il nostro team ha determinato che Webb dovrebbe avere abbastanza carburante per consentire il supporto delle operazioni scientifiche per molto più di una vita scientifica di 10 anni! ???? pic.twitter.com/yb4Oe6dnwj
– NASA Webb Telescope (@NASAWebb) 29 dicembre 2021
James Webb, nel frattempo, ha eseguito automaticamente il dispiegamento della matrice solare dopo la separazione del razzo. “Poiché Webb era già nell’atteggiamento corretto, l’array si è dispiegato circa 1,5 min dopo la separazione, o 29 min. dopo il lancio”, ha aggiunto l’agenzia.
Poiché Webb era già nell’assetto corretto, l’array si è dispiegato circa 1,5 minuti dopo la separazione, o 29 minuti dopo il lancio.Il resto dei nostri dispiegamenti sono controllati dall’uomo, quindi i tempi o l’ordine di dispiegamento possono cambiare! Esplora cosa c’è dopo: https://t.co/NXe96U821e