Il telescopio spaziale James Webb entra in un “periodo di raffreddamento”: Cosa significa?

Il telescopio spaziale James Webb entra in un "periodo di raffreddamento": Cosa significa?

Gli scienziati del James Webb Space Telescope hanno detto di aver completato tutte le principali implementazioni strutturali dell’osservatorio da 10 miliardi di dollari (circa 74.000 crore) nello spazio. Ciò che ora inizia è la missione primaria del telescopio, hanno aggiunto. Il telescopio spaziale James Webb è stato lanciato a bordo di un razzo Ariane 5 il 25 dicembre. È così grande che ha dovuto essere piegato per entrare nel razzo. Dopo che il razzo ha rilasciato il telescopio piegato nello spazio, gli scienziati hanno eseguito processi complessi per dispiegare i suoi strumenti, tra cui lo specchio primario da 21 piedi, rivestito d’oro, e il suo specchio secondario durante la scorsa settimana.

Il telescopio James Webb, che è destinato a sostituire il telescopio spaziale Hubble, studierà l’origine dell’universo. Dotato di sofisticate telecamere, James Webb guarderà gli oggetti celesti catturando la luce infrarossa da essi. Oltre a studiare il nostro sistema solare, ci si aspetta di saperne di più anche sui mondi lontani.

Gli scienziati hanno detto che il telescopio sta entrando in “un periodo di raffreddamento” e saranno meno frequenti con i loro aggiornamenti, ma il loro lavoro continuerà.
❄️ Ora che i nostri schieramenti sono completi, proprio come il nostro telescopio, stiamo entrando in un periodo di raffreddamento. I nostri aggiornamenti saranno meno frequenti, ma questo non significa che le cose abbiano smesso di accadere: ⬇️ pic.twitter.com/3sEF9SVIS5
– NASA Webb Telescope (@NASAWebb) 10 gennaio 2022
Alexandra Lockwood, lo scienziato del progetto per le comunicazioni scientifiche del telescopio James Webb, ha detto in un post sul blog che il telescopio si sta muovendo in una fase più lenta del processo di messa in servizio. Lockwood ha aggiunto che le parole non sono sufficienti per esprimere la gioia che il team di James Webb sta vivendo. “Dagli ingegneri agli scienziati al personale IT ai grafici al personale amministrativo (e altro ancora), siamo tutti felicissimi degli incredibili successi dell’osservatorio fino ad oggi”, ha detto Lockwood.

Nelle prossime due settimane, gli scienziati sposteranno ciascuno dei 18 segmenti dello specchio primario del James Webb Space Telescope, e lo specchio secondario, dalle loro posizioni di lancio. Presto, il telescopio subirà una terza correzione di metà percorso per metterlo esattamente in orbita intorno al secondo punto di Lagrange, comunemente noto come L2, a quasi 1,6 milioni di km dalla Terra. Questa sarà la posizione finale di James Webb, dove il suo schermo solare lo proteggerà dalla luce solare diretta e da quella riflessa dalla Terra e dalla Luna.