L’80° compleanno di Stephen Hawking segnato da Google con Doodle animato, narrazione con la voce del fisico

L'80° compleanno di Stephen Hawking segnato da Google con Doodle animato, narrazione con la voce del fisico

L’80° compleanno di Stephen Hawking è stato celebrato da Google con uno speciale Doodle animato. Si tratta di un video di due minuti e mezzo con la voce generata dal computer del fisico che descrive i suoi contributi all’universo e illustra la battaglia della vita con la sua condizione di salute colpita – la malattia neurodegenerativa. Con le sue ben note opinioni sui buchi neri e sul Big Bang, Stephen Hawking è lo scienziato più riconoscibile della nostra epoca e ha uno status iconico. Oltre ai suoi contributi alla fisica moderna, i suoi libri best-seller hanno reso il campo ampiamente accessibile a milioni di lettori in tutto il mondo.

Google ha creato un nuovo Doodle per onorare il cosmologo inglese e ha condiviso uno scorcio del suo viaggio attraverso un post dedicato. Cliccando sul Doodle gli utenti saranno portati al post. Stephen William Hawking è nato nel 1942 a Oxford, in Inghilterra. Il video mostra inoltre come ha sondato i più grandi misteri del cosmo nonostante la diagnosi di una malattia neurodegenerativa all’età di 21 anni.

Nel 1965, Hawking ha difeso la sua tesi di dottorato presso l’Università di Cambridge, “Proprietà degli universi in espansione”, che ha presentato la teoria rivoluzionaria che lo spazio e il tempo hanno avuto origine da una singolarità, un punto infinitamente piccolo e denso, meglio conosciuto oggi come la caratteristica chiave dei buchi neri. Hawking ha poi iniziato la sua carriera come ricercatore al Gonville and Caius College di Cambridge.

Hawking nel 1974 scoprì che le particelle potevano sfuggire ai buchi neri. Questa teoria, soprannominata radiazione di Hawking, è considerata il suo più importante contributo alla fisica. Nel 1979, il lavoro di Hawking sui buchi neri spinse Cambridge a nominarlo professore lucasiano di matematica, una posizione ricoperta da Isaac Newton nel 1669. La tesi di dottorato di Hawking è stata resa pubblica nel 2017 su un sito web dell’Università di Cambridge, che si è bloccato a causa dell’enorme quantità di traffico. È morto all’età di 76 anni nel 2018.

Il Doodle di Google è stato illustrato dall’artista Matthew Cruickshank, e il gigante tecnologico ha confermato che la voce di Stephen Hawking è stata generata e utilizzata nel Doodle con l’approvazione della proprietà Hawking.
Quali sono i migliori giochi del 2021? Ne parliamo su Orbital, il podcast di SharTec.eu.