L’acqua superficiale della Terra potrebbe provenire dallo spazio, secondo gli scienziati

L'acqua superficiale della Terra potrebbe provenire dallo spazio, secondo gli scienziati

La Terra ha un aspetto incredibile se vista dallo spazio, grazie alla sua copertura blu di corpi idrici. Gli astronomi hanno catturato la bellezza mozzafiato del nostro pianeta in innumerevoli fotografie e video. Ma questo pianeta è sempre stato come è oggi? Come ha fatto il 70% della superficie terrestre ad essere ricoperta d’acqua? Gli scienziati hanno a lungo discusso le possibilità. Un gruppo di scienziati britannici ha ora sostenuto una teoria a lungo sostenuta che l’origine dell’acqua sulla superficie terrestre è extraterrestre.

Gli scienziati hanno sostenuto l’idea che l’acqua sulla Terra sia il risultato di comete e asteroidi di ghiaccio che si schiantano sul pianeta. I risultati del gruppo si basano su uno studio dei materiali ottenuti dall’asteroide 25143 Itokawa. Questo asteroide è stato scoperto nel 1998 ed è stato il primo da cui sono stati portati campioni sulla Terra per essere analizzati nel 2005. La navicella giapponese Hayabusa è atterrata due volte sull’asteroide per raccogliere una piccola quantità di polvere. Ha consegnato il campione alla Terra nel 2010.

Secondo lo studio pubblicato sulla rivista Nature, gli scienziati hanno trovato una quantità significativa di acqua sull’asteroide, sollevando la possibilità della presenza di acqua sotto forma di ghiaccio su altri pianeti. Questo li ha anche aiutati a concludere che l’acqua sulla superficie terrestre potrebbe essere dovuta ai venti solari. Il gruppo ha detto che le particelle di polvere nei venti solari devono aver interagito con gli atomi di ossigeno nelle nuvole e versato acqua sulla Terra.