La Cina aggiunge l’estrazione di criptovalute alla lista delle industrie “negative” per vietare gli investimenti

La Cina aggiunge l'estrazione di criptovalute alla lista delle industrie "negative" per vietare gli investimenti

La Cina ha aggiunto l’estrazione di criptovalute a una bozza di lista di industrie in cui gli investimenti sono limitati o proibiti, anche se ha ridotto il numero di settori sulla lista in generale, un documento rilasciato dal pianificatore statale ha mostrato venerdì.

La “lista negativa” dettaglia i settori e le industrie che sono off-limits per gli investitori cinesi e stranieri.

I regolatori in Cina hanno vietato il trading e il mining di criptovalute quest’anno, con la banca centrale del paese che ha promesso di eliminare le attività “illegali” di criptovaluta il mese scorso. Il giro di vite ha spinto gli scambi di criptovalute a tagliare i legami con gli utenti cinesi.

La Cina ha anche stretto il controllo sul discorso pubblico, reprimendo lo show business per “inquinare” la società e chiedendo ai browser mobili di eliminare la diffusione di voci, l’uso di titoli sensazionalistici e la pubblicazione di contenuti che violano i valori fondamentali del socialismo.

Il pianificatore statale ha detto che stava fermando l’investimento di capitale “non pubblico” in una varietà di attività editoriali, comprese le trasmissioni in diretta, la raccolta di notizie, la redazione e le entità di trasmissione e la gestione di notizie.

Il capitale non pubblico non può essere coinvolto nell’introduzione di notizie rilasciate da entità estere o vertici e attività di selezione dei premi nel campo delle notizie e dell’opinione pubblica, ha aggiunto la NDRC.

La bozza della lista del 2021 delle industrie in cui l’investimento è limitato o proibito è stata tagliata a 117, ha detto la Commissione Nazionale per lo Sviluppo e la Riforma, in calo dalle 123 del 2020.

Le industrie che non sono sulla lista sono aperte agli investimenti per tutti, senza bisogno di approvazioni.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia