La NASA scopre i segni del primo pianeta fuori dalla Via Lattea

La NASA scopre i segni del primo pianeta fuori dalla Via Lattea

Il telescopio a raggi X Chandra della NASA ha trovato tracce di quello che potrebbe essere il primo pianeta scoperto al di fuori della nostra galassia della Via Lattea. Il possibile segnale scoperto si trova nella galassia Messier 51, a circa 28 milioni di anni luce dalla Terra. L’osservatorio Chandra della NASA è stato progettato in modo tale da poter rilevare le emissioni di raggi X da regioni molto calde come le stelle esplose, gli ammassi di galassie e la materia intorno ai buchi neri. Recentemente, ha rilevato un caratteristico calo di luminosità che avviene quando un pianeta passa davanti a una stella e blocca parte della sua luce. Questo metodo ha aiutato gli astronomi a scoprire migliaia di “esopianeti” – mondi che orbitano intorno a stelle oltre il Sole.

La ricerca è stata condotta dalla dottoressa Rosanne Di Stefano dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics di Cambridge e dai suoi colleghi. Utilizzando telescopi – a terra e nello spazio – gli astronomi hanno cercato “cali di luce ottica, la radiazione elettromagnetica che gli esseri umani possono vedere, permettendo la scoperta di migliaia di pianeti”, ha dichiarato un comunicato stampa.

Poiché un potenziale pianeta è vicino per dimensioni alla sorgente di raggi X intorno alla stella di neutroni o al buco nero, un pianeta in transito che passa lungo la linea di vista della Terra potrebbe bloccare temporaneamente la maggior parte o tutti i raggi X. Nella recente osservazione, il transito è durato circa tre ore, durante le quali l’emissione di raggi X è scesa a zero. Quindi, gli astronomi stimano che il pianeta candidato sarebbe intorno alle dimensioni di Saturno.

“Il metodo che abbiamo sviluppato e impiegato è l’unico metodo attualmente implementabile per scoprire sistemi planetari in altre galassie”, ha detto alla BBC News il dottor Di Stefano, dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics di Cambridge, USA.