La navicella spaziale Lucy della NASA è pronta a partire questa settimana per una missione di 12 anni

La navicella spaziale Lucy della NASA è pronta a partire questa settimana per una missione di 12 anni

La prossima missione della NASA per esplorare gli asteroidi al fine di conoscere la prima era del nostro sistema solare è pronta al lancio. Il veicolo spaziale chiamato Lucy dovrebbe decollare questa settimana per una missione che si stima durerà 12 anni. L’astronave prevede una possibile data di lancio per il 16 ottobre e viaggerà verso il sistema solare esterno nel corso della finestra del progetto di 12 anni. Una volta nel sistema solare esterno, Lucy esplorerà oltre sette antichi asteroidi, conosciuti come gli asteroidi Trojan che girano intorno al Sole.

Gli asteroidi troiani orbitano nello stesso percorso di Giove, il pianeta. Esplorandoli, Lucy sarà anche il primo veicolo spaziale a visitare asteroidi in questa regione. La navicella aiuterà a ottenere dati per aiutare gli scienziati a scavare in profondità nella storia antica del sistema solare, che a sua volta potrebbe aiutare a decifrare più dettagli su come è nato l’universo.

La NASA ha descritto gli asteroidi Trojan come “capsule del tempo della nascita del nostro sistema solare”. Secondo l’agenzia spaziale, gli asteroidi troiani “girano intorno al Sole in due sciami, con un gruppo che precede Giove nel suo percorso e l’altro che lo segue”. Hanno preso il nome da personaggi della mitologia greca.

Parlando del progetto, lo scienziato della NASA Tom Statler ha detto in una dichiarazione: “Con Lucy, stiamo andando a otto asteroidi mai visti prima in 12 anni con un singolo veicolo spaziale. Questa è una fantastica opportunità di scoperta mentre sondiamo il lontano passato del nostro sistema solare”.

La missione stessa prende il nome dall’antenato umano fossilizzato il cui scheletro ha fornito una visione unica dell’evoluzione dell’umanità. Lo scheletro è stato soprannominato “Lucy” dai suoi scopritori. Tracciando un parallelo, la NASA ritiene che la missione di Lucy “rivoluzionerà la nostra conoscenza delle origini planetarie e la formazione del sistema solare”.

Nel corso dei 12 anni, Lucy esplorerà un “numero record di asteroidi”, dice la NASA. “La sonda volerà vicino a un asteroide nella fascia principale del sistema solare e a sette asteroidi troiani. Il percorso di Lucy tornerà sulla Terra tre volte per l’assistenza gravitazionale, il che lo renderà il primo veicolo spaziale a tornare nelle vicinanze del nostro pianeta dal sistema solare esterno”.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia