La produzione di iPhone 13 rischia di essere tagliata di ben 10 milioni di unità a causa della crisi dei chip: Rapporto

La produzione di iPhone 13 rischia di essere tagliata di ben 10 milioni di unità a causa della crisi dei chip: Rapporto

Apple è probabile che tagli la produzione del suo iPhone 13 di ben 10 milioni di unità a causa della carenza globale di chip, ha riferito Bloomberg News martedì, citando persone che hanno familiarità con la questione.

L’azienda doveva produrre 90 milioni di unità dei nuovi modelli di iPhone entro la fine di quest’anno, secondo Bloomberg. Il rapporto ha detto che Apple ha detto ai suoi produttori che il numero di unità sarebbe stato inferiore perché i fornitori di chip tra cui Broadcom e Texas Instruments stanno lottando per consegnare i componenti.

Le azioni di Apple sono scese dell’1,2% nel trading after-hours, mentre Texas Instruments e Broadcom erano entrambe in calo di circa l’1%.

Apple ha rifiutato di commentare. Broadcom e Texas Instruments non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento di Reuters.

A luglio, Apple ha previsto un rallentamento della crescita dei ricavi e ha detto che la carenza di chip, che aveva iniziato a colpire la sua capacità di vendere dispositivi Macbook e modelli iPad, avrebbe anche azzoppato la produzione di iPhone. Texas Instruments ha anche dato una prospettiva morbida sulle entrate quel mese, accennando alle preoccupazioni di fornitura di chip per il resto dell’anno.

La crisi dei chip ha messo una pressione immensa sulle industrie, dalle automobili all’elettronica, portando molte case automobilistiche a sospendere temporaneamente la produzione.

Con il suo enorme potere d’acquisto e gli accordi di fornitura a lungo termine con i fornitori di chip, Apple ha resistito alla crisi delle forniture meglio di molte altre aziende, portando alcuni analisti a prevedere che i modelli iPhone 13 rilasciati a settembre avrebbero avuto un forte anno di vendite in quanto i consumatori hanno cercato di aggiornare i dispositivi per le reti 5G.

Jeff Fieldhack, direttore di ricerca per Counterpoint Research, ha detto che il taglio della produzione di Apple riportato potrebbe anche essere parte del normale processo di lancio del produttore di iPhone di sovra-ordinare i dispositivi per essere preparati per una corsa iniziale dei clienti e poi tagliare gli ordini quando le tendenze di vendita diventano più chiare.

Fieldhack ha detto che le vendite di iPhone 13 sembrano essere sane e superiori all’iPhone 12 dello scorso anno, e Counterpoint non sta cambiando la sua stima di 85 milioni a 90 milioni di vendite di iPhone 13 per il quarto trimestre.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia