La sede centrale di Tesla si sposterà dalla California al Texas

La sede centrale di Tesla si sposterà dalla California al Texas

Il capo esecutivo di Tesla, Elon Musk, ha detto giovedì che la casa automobilistica elettrica ha intenzione di spostare la sua sede da Palo Alto, California, nella Silicon Valley, ad Austin, Texas, dove sta costruendo un enorme complesso per la produzione di auto e batterie.

Tesla si unisce a Oracle, HP e Toyota Motor nello spostare la sede centrale degli Stati Uniti in Texas dalla California, che ha tasse e costi di vita relativamente alti. Mentre la Silicon Valley è anche un alveare di sviluppo di nuove idee e aziende, il Texas è noto per la manodopera più economica e la regolamentazione meno rigorosa.

“Sono entusiasta di annunciare che stiamo spostando il nostro quartier generale ad Austin, Texas”, ha detto Musk alla riunione annuale della società, tenutasi nella fabbrica di automobili del Texas.

“Questa non è una questione di, diciamo, Tesla che lascia la California”, ha detto, dicendo che prevede di aumentare la produzione della sua fabbrica principale in California e del Nevada del 50 per cento.

La fabbrica di Fremont, in California, è comunque “intasata” ed è difficile per le persone permettersi case in California, ha detto.

Lo stesso miliardario Musk si è trasferito nello Stato della Stella Solitaria dalla California nel mese di dicembre per concentrarsi sul nuovo stabilimento del produttore di auto elettriche nello stato e sulla sua azienda di razzi SpaceX, che ha un sito di lancio nella punta meridionale del Texas.

Musk ha avuto un rapporto difficile a volte con la California, minacciando di spostare il quartier generale di Tesla e i futuri programmi in Texas durante una disputa sulla chiusura della fabbrica di Tesla a Fremont, California, a causa del COVID-19, per esempio.

Alla riunione ha mostrato un disegno di quello che sembrava una fibbia da cintura in stile cowboy con la scritta “Don’t Mess With T” – la T nello stile del logo Tesla. La frase è basata su una venerabile e popolare campagna anti-littering del Texas – Don’t Mess with Texas.

Taglio del termine del direttore

Nonostante alcune critiche da parte degli azionisti attivisti e di un servizio di proxy advisory, gli azionisti hanno seguito le indicazioni del consiglio su diverse proposte chiave, compresa la rielezione di Kimball Musk, fratello di Elon, e James Murdoch come direttori del consiglio.

Ma hanno votato a favore di una proposta degli azionisti per ridurre i termini dei direttori da tre anni a un anno e una proposta riguardante un ulteriore rapporto sugli sforzi di diversità e inclusione.

“È un peccato che gli azionisti non abbiano accettato di rimuovere il fratello di Murdoch e Musk. Ma penso che sappiano che la pressione è su di loro”, ha detto Stephen Diamond, professore alla Santa Clara University School of Law.

“Hanno molto più lavoro da fare sulla governance. Cambiare solo il termine è solo un artefatto di un problema di governance più grande”, ha detto William Klepper, professore alla Columbia Business School.

La società di consulenza Institutional Shareholder Services (ISS) aveva raccomandato agli investitori di Tesla di non rieleggere i due direttori a causa delle preoccupazioni per gli eccessivi pacchetti di compensazione ai membri non esecutivi del consiglio.

Gli azionisti hanno anche votato contro una proposta degli azionisti che chiedeva uno studio sull’impatto dell’uso dell’arbitrato da parte di Tesla sulle molestie e la discriminazione sul posto di lavoro.
La proposta, osteggiata dal consiglio di amministrazione, è stata messa sotto i riflettori dopo che un ex lavoratore nero a contratto

lunedì ha vinto un premio di 137 milioni di dollari (circa 1.030 crore di rupie) contro Tesla per razzismo sul posto di lavoro.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia