L’aeroporto più grande del Venezuela permette ai viaggiatori di comprare i biglietti usando Bitcoin, altri cripto-asset

L'aeroporto più grande del Venezuela permette ai viaggiatori di comprare i biglietti usando Bitcoin, altri cripto-asset

Dopo che El Salvador ha recentemente adottato Bitcoin come moneta legale, il paese sudamericano del Venezuela ha annunciato che sta aprendo il suo più grande aeroporto per consentire ai viaggiatori di acquistare biglietti aerei utilizzando criptovalute molto presto. L’aeroporto internazionale Simón Bolivar, meglio conosciuto come l’aeroporto internazionale Maiquetía, aggiungerà Bitcoin, Dash e Petro – la criptovaluta nativa del Venezuela che è sostenuta da riserve di petrolio – come opzioni di pagamento per i due milioni di viaggiatori che passano attraverso l’aeroporto ogni anno.

Come da un rapporto di El Siglo, l’aeroporto introdurrà le nuove opzioni di pagamento in coordinamento con la Sovrintendenza nazionale del Venezuela per le attività criptovalutarie e attività correlate.

Freddy Borges, direttore dell’aeroporto di Maiquetía afferma che l’introduzione di pagamenti in criptovaluta all’aeroporto segnerebbe l’impegno del paese a recuperare e aderire agli standard internazionali e a guidare l’adozione della moneta digitale. Secondo il dirigente, l’opzione di pagamento in criptovaluta gioverebbe ai turisti stranieri, compresi quelli provenienti dalla Russia e dall’Europa.

Il Venezuela è stato un paese all’avanguardia nell’adozione di criptovalute per sostenere la sua economia e navigare attraverso le sanzioni internazionali. Il paese sudamericano situato sulla costa settentrionale del continente è stato tra i primi paesi al mondo a lanciare una propria valuta digitale in Petro. Tuttavia, a differenza delle tradizionali Central Bank Digital Currencies (CBDC), il Petro non è ancorato al fiat nativo e piuttosto sostenuto dalle riserve di petrolio.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia