Le autorità pakistane indagano sullo scambio di criptovalute Binance in una sospetta truffa da 100 milioni di dollari: Rapporti

Le autorità pakistane indagano sullo scambio di criptovalute Binance in una sospetta truffa da 100 milioni di dollari: Rapporti

L’agenzia investigativa federale (FIA) del Pakistan ha inviato un avviso ufficiale al crypto exchange Binance che è stato nominato in una grande truffa. La FIA indagherà sulle denunce degli utenti di Binance che hanno affermato che lo scambio di criptovalute ha fatto loro trasferire fondi in portafogli di terze parti non conosciuti. Si stima che la truffa sia costata alle persone un totale collettivo di circa 100 milioni di dollari (circa 739 crore di rupie). Un avviso è stato anche inviato al quartier generale di Binance situato nel territorio britannico d’oltremare delle Isole Cayman per le risposte.

In Pakistan, l’avviso è stato indirizzato a Hamza Khan, il direttore generale e analista di crescita dell’unità di Binance lì. Le autorità investigative hanno chiesto a Khan di spiegare l’associazione dell’azienda alle “applicazioni mobili di investimento online fraudolente”, come riportato da Dawn News del Pakistan.

Nell’indagine iniziale, le autorità pakistane sono riuscite a identificare circa undici applicazioni fraudolente che raccoglievano i fondi degli utenti in modo illegale. I nomi di queste applicazioni sono abbreviazioni casuali che possono o non possono significare qualcosa. Alcune di queste applicazioni sono HFC, MCX, HTFOX, BB001, e AVG86C tra le altre.

Più tardi, i truffatori hanno anche attirato gli investitori ad unirsi ai canali Telegram offrendo loro “segnali di scommesse esperte”. Ognuno di questi canali Telegram malevoli ospitava fino a 5.000 persone ciascuno, hanno aggiunto i rapporti.

Le immagini dell’avviso della FIA a Binance sono circolate su Twitter.
KARACHI: La Federal Investigation Agency (FIA) ha rilevato una frode online di 100 miliardi di Rs utilizzando una criptovaluta e ha emesso un avviso al rappresentante locale di Binance, @cz_binance @binance @BinanceHelpDesk @BinanceUS pic.twitter.com/3oukwzmDqh
– Innocent Pashteen✌ (@FighterDawar) 7 gennaio 2022
La criptovaluta ha promesso una cooperazione completa con le autorità in questo caso.

In una dichiarazione, il direttore aggiuntivo dell’ala cybercrime della FIA, Imran Riaz, ha confermato ai media che Binance si è messa in contatto con loro assicurando la cooperazione, secondo un rapporto di The News.

Binance Pakistan ha anche pubblicato un messaggio di promessa di cooperazione su Twitter, dicendo che non commenterà la questione.
Non commentiamo questioni specifiche con le autorità di regolamentazione e di polizia. Tuttavia, come una questione di politica, il nostro approccio generale è quello di cooperare con le indagini, quando possibile. In particolare, Binance cerca di lavorare a stretto contatto con le forze dell’ordine e le autorità di regolamentazione
– Binance Pakistan :flag-pk: (@BinancePk) 7 gennaio 2022
Binance ha lanciato nel 2017 con la sua sede centrale in Cina. Più tardi, quando la Cina ha iniziato a stringere il cappio intorno alle attività di crittografia, la società ha spostato la sua sede alle Isole Cayman.
Tuttavia, non è l’unico scambio di criptovalute ad affrontare azioni legali in Asia attualmente.

Una serie di scambi di criptovalute si sono recentemente trovati in mezzo ai guai anche in India.

All’inizio di questo mese, l’India ha lanciato un’indagine su una serie di scambi di criptovalute, tra cui CoinSwitch Kuber, CoinDCX, WazirX e Unocoin per presunta evasione fiscale.

I truffatori sono diventati attivi nel settore delle criptovalute, come hanno dimostrato diversi rapporti e un numero crescente di casi.

Nel dicembre 2021, un rapporto della società di ricerca Chainalysis ha rivelato che le truffe hanno scroccato oltre 7,7 miliardi di dollari (circa 58.697 crore Rs) dagli investitori di criptovalute l’anno scorso.