Le azioni di Tesla cadono dopo che gli utenti di Twitter votano per Elon Musk per vendere azioni

Le azioni di Tesla cadono dopo che gli utenti di Twitter votano per Elon Musk per vendere azioni

Le azioni di Tesla sono scese del 7,5% nel premarket trading di lunedì, mentre gli investitori si preparavano alla proposta di vendita del capo Elon Musk di circa un decimo delle sue partecipazioni nel produttore di auto elettriche dopo il suo sondaggio su Twitter.

Musk, amministratore delegato di Tesla e la persona più ricca del mondo, ha twittato sabato che avrebbe scaricato il 10% delle sue azioni se gli utenti del social network avessero approvato la proposta.

Le azioni del produttore di veicoli elettrici erano in calo del 6,2% a 1.146,43 dollari (circa 84.900 rupie). Le azioni quotate a Francoforte erano in calo di circa il 7 per cento a EUR 989,10 (circa Rs. 84.700).

Il sondaggio su Twitter che chiedeva ai seguaci di Musk se dovesse vendere le azioni ha raccolto più di 3,5 milioni di voti, e il 57,9% delle persone ha votato “Sì”.

Musk aveva precedentemente detto che avrebbe dovuto esercitare un gran numero di stock option nei prossimi tre mesi, il che avrebbe creato un grande conto fiscale. La vendita di alcune delle sue azioni potrebbe liberare fondi per pagare le tasse.

“Ero pronto ad accettare entrambi i risultati”, ha detto Musk, dopo la fine della votazione. Gli operatori di mercato si aspettavano che gli speculatori avrebbero cercato di anticipare la sua vendita.

Al 30 giugno, la partecipazione di Musk in Tesla era di circa 170,5 milioni di azioni e la vendita del 10% ammonterebbe a circa 21 miliardi di dollari (circa 1.55.480 crore di rupie) sulla base della chiusura di venerdì, secondo i calcoli di Reuters.

Comprese le stock option, Musk possiede una quota del 23 per cento di Tesla, l’azienda automobilistica di maggior valore al mondo.

Nei tre mesi fino al 4 novembre, gli addetti ai lavori di Tesla hanno venduto 259,62 milioni di dollari (circa Rs. 1.922 crore) di azioni, escludendo le cessioni di azioni detenute indirettamente, secondo i dati di Refinitiv Eikon.

Il sondaggio di Musk segue una proposta dei democratici del Senato degli Stati Uniti di tassare le azioni dei miliardari e altri beni commerciabili per aiutare a finanziare l’agenda di spesa sociale del presidente Joe Biden e colmare una scappatoia che ha permesso loro di rinviare le tasse sulle plusvalenze a tempo indeterminato.

“L’ultima cosa che si fa quando si scarica un’esposizione massiccia è scoprire la mano”, ha detto Chris Weston, capo della ricerca presso il broker Pepperstone a Melbourne.

“I compratori tendono ad allontanarsi quando si ha uno sbalzo come questo, ma questa non è una storia qualunque ed è il modo di Musk di vendicarsi della proposta di tassare l’élite con le plusvalenze sui profitti non realizzati”.

Tesla ha superato un trilione di dollari di capitalizzazione di mercato il mese scorso, diventando la quinta società statunitense a unirsi a un club che comprende Apple, Microsoft, Amazon e Alphabet.

“Il tuffo non durerà troppo a lungo, perché Tesla ha avuto un record fenomenale di rimbalzo da questo tipo di sell-off”, ha detto David Madden, analista di mercato presso Equiti Capital a Londra.
Gli investitori staranno anche a guardare per qualsiasi risposta da parte delle autorità di regolamentazione al sondaggio di Musk su Twitter. La US Securities and Exchange Commission aveva ordinato a Tesla di verificare qualsiasi comunicazione pubblica materiale fatta da Musk riguardo al produttore di EV, dopo il suo tweet del 2018 che aveva “finanziamenti assicurati” per prendere eventualmente Tesla privata in una transazione da 72 miliardi di dollari (circa 5.33.145 crore Rs).