Le società di telecomunicazioni possono conservare i dati di chiamata e il record di utilizzo di Internet per un minimo di 2 anni, DoT ordina

Le società di telecomunicazioni possono conservare i dati di chiamata e il record di utilizzo di Internet per un minimo di 2 anni, DoT ordina

Il Dipartimento delle Telecomunicazioni (DoT) ha esteso la durata dell’archiviazione dei dati delle chiamate e dei record di utilizzo di Internet degli abbonati a due anni da un anno per motivi di sicurezza. Le modifiche alle licenze sono state emesse il 21 dicembre ed estese ad altre forme di permessi di telecomunicazione il 22 dicembre.

“Il licenziatario deve mantenere tutte le registrazioni commerciali/registrazioni di dettaglio delle chiamate/registrazioni di dettaglio degli scambi/registrazioni di dettaglio dell’IP con registrazione delle comunicazioni scambiate sulla rete. Tali registrazioni devono essere archiviate per almeno due anni per il controllo da parte del licenziante per motivi di sicurezza …”, la circolare del DoT ha detto.

Le società di telecomunicazioni possono distruggere i dati archiviati se non c’è una direzione dal DoT in seguito.

La circolare ha detto che l’emendamento è necessario nel “pubblico interesse o nell’interesse della sicurezza dello stato o per il corretto svolgimento dei telegrafi”.

L’emendamento obbliga le aziende di telecomunicazione a mantenere le registrazioni dei dati Internet degli abbonati, compresi i dettagli di login e logout di tutti gli abbonati per i servizi forniti come l’accesso a Internet, e-mail, servizi di telefonia Internet come le chiamate effettuate da applicazioni mobili o chiamate Wi-Fi per almeno due anni.