MIDI (Musical Instrument Digital Interface) Definizione significato

Cos’è il MIDI (Musical Instrument Digital Interface)?

Sta per “Musical Instrument Digital Interface”. Il MIDI è uno standard di connettività per trasferire dati digitali di strumenti. È usato principalmente da computer, sintetizzatori e tastiere elettroniche. Tuttavia, il MIDI è supportato da molti altri strumenti, come batterie elettroniche, beat box, e anche strumenti a corda digitali come chitarre e violini.

I dati MIDI includono diversi tipi di informazioni. Per esempio, la pressione di un singolo tasto su un sintetizzatore trasmette la nota suonata, la velocità (quanto forte la nota viene premuta), e quanto a lungo la nota viene tenuta. Se vengono suonate più note contemporaneamente, i dati MIDI vengono trasmessi per tutte le note simultaneamente. Altri dati che possono essere inviati su una connessione MIDI includono l’ID dello strumento, i tempi del pedale sustain e le informazioni del controller, come pitch bend e vibrato.

Quando un sintetizzatore è collegato a un computer tramite una connessione MIDI, le note suonate possono essere registrate dal software DAW in formato MIDI. I dati MIDI possono essere riprodotti inviando le note MIDI registrate alla tastiera, che le emette come campioni audio, come un pianoforte o degli archi. La maggior parte dei software DAW supporta l’editing MIDI, permettendoti di regolare il tempo e la velocità delle singole note, cambiare il loro pitch, cancellare le note o aggiungerne di nuove. I dati MIDI sono spesso visualizzati in un formato digitale, con linee che rappresentano ogni nota suonata. Molti programmi possono convertire i dati MIDI anche in una partitura musicale.

Una registrazione MIDI contiene semplicemente informazioni sullo strumento e le note suonate. Il suono effettivo viene riprodotto usando campioni (registrazioni individuali) da strumenti reali. Per esempio, una traccia MIDI registrata come una canzone per pianoforte può essere riprodotta con un suono di chitarra semplicemente cambiando lo strumento output – anche se potrebbe non suonare molto realistico.

Originariamente, i collegamenti MIDI usavano cavi MIDI, che si collegavano a una porta MIDI a 5 pin su ogni dispositivo. Ora la maggior parte dei dispositivi MIDI hanno interfacce standard per computer, come USB o porte Thunderbolt. Queste interfacce moderne forniscono più larghezza di banda rispetto alle tradizionali porte MIDI, permettendo di trasmettere più tracce con più dati alla volta.

General MIDI

Lo standard MIDI definisce 128 strumenti “General MIDI” (o GM), che sono disponibili sulla maggior parte dei computer come strumenti software. Il suono di ogni strumento General MIDI può variare tra diversi computer e tastiere perché i campioni usati per gli strumenti possono essere diversi. Tuttavia, l’ID di uno strumento GM è lo stesso per tutti i dispositivi. Per esempio, lo strumento GM #1 è sempre un pianoforte acustico, #20 è un organo da chiesa, e #61 è un corno francese. I sintetizzatori moderni includono tipicamente centinaia o anche migliaia di altri strumenti che possono essere selezionati, la maggior parte dei quali fornisce un suono più autentico delle opzioni General MIDI.

La descrizione di MIDI (Musical Instrument Digital Interface) in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di MIDI (interfaccia digitale per strumenti musicali) o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.