‘Non è possibile distruggere le criptovalute’: Elon Musk dice che i governi possono solo schiacciare il tasso di crescita delle criptovalute

'Non è possibile distruggere le criptovalute': Elon Musk dice che i governi possono solo schiacciare il tasso di crescita delle criptovalute

In un messaggio ai governi di tutto il mondo, il CEO di Tesla Elon Musk ha detto che mentre l’avanzamento delle criptovalute può essere rallentato, questi beni digitali non possono essere distrutti ora. Il magnate della tecnologia che supporta le criptovalute ha inoltre continuato a consigliare al governo degli Stati Uniti di non fare “nulla” riguardo alla regolamentazione delle criptovalute se l’obiettivo è quello di frenare la loro espansione. La dichiarazione del 50enne multimiliardario è arrivata mentre stava parlando alla conferenza “Code 2021” nella zona di Beverly Hills a Los Angeles, USA.

“Suppongo che le criptovalute mirino fondamentalmente a ridurre il potere di un governo centralizzato. A loro non piace”, il portale di notizie decrypt.co ha citato Musk come ha detto mercoledì 29 settembre. “Non è possibile, credo, distruggere la crittografia, ma è possibile per i governi rallentare il suo avanzamento”.

Il suggerimento di Musk ai governi che si battono per “nessuna azione” contro le cripto arriva giorni dopo che il paese più popolato del mondo, la Cina, ha imposto un divieto generale di estrazione e commercio di criptovalute.

Dopo il divieto della Cina, il mercato delle criptovalute è stato testimone di grandi fluttuazioni questa settimana, con i prezzi di quelli molto apprezzati come Bitcoin ed Ether che hanno visto più bassi che alti.

“Parte di esso può effettivamente essere dovuto alla carenza di energia elettrica in molte parti della Cina. Un sacco di Cina meridionale in questo momento sta avendo interruzioni di corrente casuali perché la domanda di energia è più alta del previsto. L’estrazione di criptovalute potrebbe giocare un ruolo in questo”, il CEO di Tesla, che dirige anche la società spaziale SpaceX oltre al produttore di EV Tesla, ha detto, commentando la Cina che criminalizza l’associazione con lo spazio cripto.

Nel 2019, uno studio della rivista scientifica Joule ha detto che la produzione di Bitcoin è stimata per generare tra 22 e 22,9 milioni di tonnellate metriche di emissioni di anidride carbonica all’anno nel prossimo futuro.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia