Nvidia lancerà RTX 2060 dal 2019, ora con 12GB di memoria, per combattere la carenza globale di GPU

Nvidia lancerà RTX 2060 dal 2019, ora con 12GB di memoria, per combattere la carenza globale di GPU

Nvidia ha confermato la riedizione della RTX 2060 ma ora con 12GB di VRAM, una GPU che è stata lanciata nel 2019, come parte di una mossa per alleviare i prezzi alle stelle delle GPU durante la carenza globale di chip. La scheda grafica originale Nvidia RTX 2060 è stata rilasciata nel 2019 ed è arrivata con 6GB di memoria. L’azienda ha annunciato che la rinnovata GPU Nvidia RTX 2060 con il doppio della memoria del modello originale sarà presto disponibile, anche se il prezzo deve ancora essere annunciato.

L’azienda ha annunciato la rinnovata Nvidia RTX 2060 nelle note di rilascio del Game Ready Driver 497.00 della società che è stato lanciato il 2 dicembre. Nvidia ha anche elencato le specifiche sul suo sito web, rivelando che la nuova GeForce RTX 2060 sarà caratterizzata da una maggiore velocità di clock di base e offre 2.176 core CUDA, invece dei 1.920 core presenti sul modello 2019.

Anche il consumo di energia è più alto a 185W, rispetto ai 160W del vecchio modello, secondo Nvidia. Come accennato in precedenza, la GPU avrà anche 12GB di memoria, il doppio della RTX 2060 di due anni fa. Le specifiche della rinnovata GPU RTX 2060 suggeriscono che potrebbe essere posizionata come una scheda grafica entry-level per i giocatori, in un mercato con una forte domanda di GPU. L’azienda non ha fornito una data di lancio, ma The Verge riporta che la GPU sarà disponibile dal 7 dicembre.

All’inizio di quest’anno, Nvidia aveva annunciato che avrebbe rilanciato la GTX 1050 Ti e la RTX 2060, nel tentativo di alleviare i problemi causati dalla carenza globale di semiconduttori che ha colpito l’industria informatica. Nell’ultimo anno, gli scalper (che comprano le GPU all’ingrosso e le vendono a un premio) e il mining di criptovalute hanno fatto sì che i prezzi di GPU come la Nvidia RTX 3060 siano alti, mentre le scorte sono limitate. L’azienda sta rimettendo in vendita le GPU più vecchie e meno potenti per garantire che le schede grafiche siano disponibili per coloro che hanno bisogno di acquistare le GPU senza aspettare le scorte.