Nvidia si prepara ad abbandonare l’acquisizione di Arm da 40 miliardi di dollari: Rapporto

Nvidia si prepara ad abbandonare l'acquisizione di Arm da 40 miliardi di dollari: Rapporto

Nvidia si sta preparando ad abbandonare il suo acquisto di Arm da SoftBank Group dopo aver offerto circa 40 miliardi di dollari (circa 2.99.130 crore) per la società britannica nel 2020, Bloomberg News ha riferito martedì, citando persone che hanno familiarità con la questione.

Il chipmaker statunitense ha detto ai partner che non si aspetta che l’affare si chiuda, mentre SoftBank sta intensificando i preparativi per un’offerta pubblica iniziale (IPO) di Arm, ha detto il rapporto.

Un portavoce di Nvidia ha detto che la società continua a credere che l’acquisizione “fornisce un’opportunità per accelerare Arm e aumentare la concorrenza e l’innovazione”. Arm e SoftBank non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento di Reuters.

Le azioni di Nvidia erano in calo del 3,2% prima della campana, guidando le perdite tra i produttori di chip in un mercato ampiamente più debole.

L’accordo ha affrontato diversi ostacoli normativi, con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti che ha fatto causa per bloccarlo a dicembre. L’acquisizione è anche sotto lo scrutinio dei regolatori britannici e dell’UE.

Jonathan Kanter, il nuovo capo della Divisione Antitrust del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, ha detto che cercherà di fermare le fusioni che pongono problemi anticoncorrenziali piuttosto che fare accordi per concessioni che permetterebbero alla transazione di chiudersi.

L’accordo per Arm, ricco di azioni, è salito di valore da quando è stato annunciato nel settembre 2020 a causa di un’impennata delle azioni di Nvidia innescata dalla forte crescita della sua attività di chip focalizzata sui data center.

Il CEO di Arm ha detto a luglio dello scorso anno che l’azienda aveva contemplato una IPO, ma che avrebbe danneggiato la sua capacità di espandersi e investire.