OpenCL Definizione significato

Cos’è il OpenCL?

Sta per “Open Computing Language”. OpenCL è uno standard aperto per la programmazione parallela cross-platform. È stato originariamente sviluppato da Apple nel 2008 ed è ora mantenuto dal gruppo Khronos. Il primo grande sistema operativo a supportare OpenCL è stato Snow Leopard (Mac OS X 10.6), rilasciato nel 2009.

OpenCL fornisce una API che permette al software programmi di accedere a più processori contemporaneamente per eseguire l’elaborazione parallela. Gli esempi includono CPUs, GPUs, processori di segnali digitali (DSPs), e field-programmable gate arrays (FPGAs). Distribuendo il carico di calcolo su più processori, OpenCL aumenta l’efficienza di elaborazione e può migliorare sostanzialmente le prestazioni di un programma.

Mentre OpenCL supporta molti tipi diversi di processori, è usato soprattutto per accedere alla GPU per compiti di calcolo generali. Questa tecnica, chiamata anche GPGPU, sfrutta la potenza di elaborazione della GPU e le permette di assistere la CPU nel completamento dei calcoli. Prima di OpenCL, il processore grafico rimaneva spesso inattivo mentre la CPU girava a pieno regime. OpenCL permette alla GPU di assistere la CPU nell’elaborazione di calcoli non legati alla grafica.

Per trarre vantaggio da OpenCL, sia l’hardware che il software devono supportare le API OpenCL. A causa del vantaggio prestazionale che OpenCL fornisce, la maggior parte delle schede video sviluppate da NVIDIA e AMD ora supportano OpenCL. Anche molti processori grafici mobili, come quelli usati in smartphone e tablet, supportano OpenCL.

La descrizione di OpenCL in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di OpenCL o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.