OS X Definizione significato

Cos’è il OS X?

OS X è il sistema operativo di Apple che gira su Macintosh computer. È stato rilasciato per la prima volta nel 2001 e negli anni successivi ha sostituito Mac OS 9 (noto anche come Mac OS Classic) come sistema operativo standard per i Mac. È stato chiamato “Mac OS X” fino alla versione OS X 10.8, quando Apple ha eliminato “Mac” dal nome.

OS X è stato originariamente costruito da NeXTSTEP, un sistema operativo progettato da NeXT, che Apple ha acquisito quando Steve Jobs è tornato alla Apple nel 1997. Come NeXTSTEP, OS X è basato su Unix e usa lo stesso Mach kernel. Questo kernel fornisce a OS X migliori capacità di multithreading e una migliore gestione della memoria rispetto a Mac OS Classic. Mentre il cambiamento ha costretto gli sviluppatori Mac a riscrivere i loro programmi software, ha fornito i necessari miglioramenti delle prestazioni e scalabilità per le future generazioni di Mac.

L’interfaccia di OS X desktop è chiamata Finder e include diverse caratteristiche standard. OS X non ha una barra delle applicazioni come Windows, ma include invece una barra dei menu, che è fissa in cima allo schermo. Le opzioni della barra dei menu cambiano a seconda di quale applicazione è attualmente in esecuzione ed è nascosta solo quando la modalità a schermo intero è abilitata. Il Finder include anche un Dock, che viene visualizzato di default nella parte inferiore dello schermo. Il Dock fornisce un facile accesso con un click alle applicazioni usate di frequente e ai files. Il Finder mostra anche uno sfondo del desktop selezionabile dall’utente che serve come sfondo per le icone e le finestre aperte.

Quando si avvia un Mac, OS X si carica automaticamente. Serve come interfaccia utente fondamentale, ma lavora anche dietro le quinte, gestendo processi e applicazioni. Per esempio, quando si fa doppio clic sull’icona di un’applicazione, OS X lancia il programma corrispondente e fornisce memoria all’applicazione mentre è in esecuzione. Rialloca la memoria se necessario e libera la memoria usata quando un’applicazione viene chiusa. OS X include anche una vasta API, o libreria di funzioni, che gli sviluppatori possono usare quando scrivono programmi Mac.

Mentre l’interfaccia di OS X rimane simile alla versione originale rilasciata nel 2001, è passata attraverso diversi aggiornamenti, che hanno aggiunto numerose nuove caratteristiche al sistema operativo. Di seguito è riportato un elenco delle diverse versioni di OS X, insieme ai loro nomi in codice.

* Mac OS X 10.0 (Cheetah)
* Mac OS X 10.1 (Puma)
* Mac OS X 10. 2 (Jaguar)
* Mac OS X 10.3 (Panther)
* Mac OS X 10.4 ( Tiger)
* Mac OS X 10.5 ( Leopard)
* Mac OS X 10. 6 ( Snow Leopard)
* Mac OS X 10.7 ( Lion)
* OS X 10. 8 ( Mountain Lion)
* OS X 10.9 ( Mavericks)
* OS X 10.10 ( Yosemite)

La descrizione di OS X in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di OS X o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.