Quantization Definizione significato

Cos’è il Quantization?

La quantizzazione è il processo di mappare input ad un insieme fisso di valori. Per esempio, un’applicazione può includere una funzione di quantizzazione che arrotonda una serie di numeri a virgola mobile al più vicino integer. Il risultato è un insieme di dati ridotto che contiene solo numeri interi.

Quantizzare dati fornisce un insieme discreto di valori che, sebbene stimati, possono essere elaborati più facilmente. Per esempio, arrotondare i numeri al migliaio più vicino può essere utile quando si tracciano i grafici dei dati della popolazione. Vincolare i valori RGB a una gamma limitata può fornire coerenza di colore quando si pubblica un sito web.

Produzione audio

La quantizzazione è comune nella produzione audio digitale, ma può riferirsi a diverse cose. Gli esempi includono 1) quantizzazione del pitch, 2) quantizzazione del campione, e 3) quantizzazione MIDI.

1. Quantizzazione del pitch

Alcuni strumenti, come il pianoforte e il clavicembalo, hanno note discrete. Altri strumenti, come il trombone e la chitarra, hanno una gamma infinita di note. Quantizzare l’ingresso della chitarra può aiutare a far corrispondere il tono di un pianoforte o di altri strumenti all’interno di un mix audio.

L’autotune, un tipo di quantizzazione dell’altezza comunemente applicato alle registrazioni vocali, fornisce impostazioni personalizzabili per modificare l’altezza. Un’impostazione graduale produce regolazioni dell’intonazione fluide e dal suono naturale. Un’impostazione più veloce produce un effetto più robotico.

2. Quantizzazione dei campioni

Campionamento è il processo di conversione di un segnale audio analogico in un formato digitale. Poiché l’audio analogico ha una gamma infinita di frequenze, la conversione in dati digitali richiede la quantizzazione dei valori in un intervallo fisso. Il sample rate determina il numero di volte che il segnale viene campionato, o quantizzato, ogni secondo. Le frequenze di campionamento standard includono 44.1 kHz e 96 kHz (96.000 volte al secondo).

3. Quantizzazione MIDI

Una registrazione MIDI non contiene dati audio, ma invece memorizza informazioni su ogni nota suonata durante il processo di registrazione. Include quale nota è stata premuta, quando è stata premuta, quanto forte è stata premuta (la velocità), e quando è stata rilasciata.

Mentre una registrazione MIDI contiene già dati discreti, è possibile quantizzare il tempo di ogni nota. Per esempio, dopo aver registrato un loop di batteria con una tastiera digitale, è comune quantizzare i dati alla sedicesima, ottava o anche quarto di nota più vicina. Spostando le note del basso e del rullante al tempo esatto si crea un ritmo più coerente.

NOTE:Quantizzare i dati audio e MIDI può aiutare a pulire piccoli errori e incongruenze in una registrazione. Tuttavia, può anche rendere una registrazione artificiale, poiché le registrazioni umane non sono perfette. Pertanto, l’auto-tune è applicato con parsimonia alle registrazioni professionali, e la quantizzazione MIDI è più adatta alla musica elettronica.

La descrizione di Quantization in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di Quantizzazione o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia