RGB (Red Green Blue) Definizione significato

Cos’è il RGB (Red Green Blue)?

Sta per “Red Green Blue”. RGB si riferisce a tre tonalità di luce che possono essere mescolate insieme per creare diversi colori. La combinazione di luce rossa, verde e blu è il metodo standard per produrre immagini a colori sugli schermi, come le TV, i computer monitor e gli schermi smartphone.

Il modello di colore RGB è un modello “additivo”. Quando il 100% di ogni colore è mescolato insieme, crea luce bianca. Quando lo 0% di ogni colore è combinato, non viene generata alcuna luce, creando il nero. A volte è in contrasto con CMYK (ciano, giallo, magenta e nero), la tavolozza di colori standard usata per creare immagini stampate. CMYK è un modello di colore “sottrattivo” poiché i colori diventano più scuri quando vengono combinati. Mescolando il 100% di ogni colore nel modello di colore CMYK si ottiene il nero, mentre lo 0% di ogni colore produce il bianco.

Quanti colori possono essere creati usando RGB?

Il numero di colori supportati da RGB dipende da quanti valori possibili possono essere usati per il rosso, il verde e il blu. Questo è conosciuto come “profondità di colore” ed è misurato in bits. La profondità di colore più comune è il colore a 24 bit, conosciuto anche come “true color”. Supporta otto bit per ognuno dei tre colori, o 24 bit totali. Questo fornisce 28, o 256 possibili valori per rosso, verde e blu. 256 x 256 x 256 = 16.777.216 colori totali possibili nella tavolozza del “vero colore”.

L’occhio umano può distinguere solo circa sette milioni di colori, quindi le profondità di colore sopra i 24-bit sono raramente usate.

Esempio RGB

Quando si visualizza un’immagine a colori su uno schermo, ogni pixel ha uno specifico valore RGB. Nel colore a 24-bit, questo valore è compreso tra 0 e 255, dove 0 è nessun colore e 255 è saturazione completa). Un pixel viola avrà molto rosso e blu, ma poco o niente verde. Per esempio, il seguente valore RGB potrebbe essere usato per creare il viola:

R:132 (84 in esadecimale)
G:17 (11 in esadecimale)
B:170 (AA in esadecimale)

Siccome ogni colore ha 256 valori possibili, può anche essere rappresentato usando due valori esadecimale (16 x 16), come mostrato sopra. Il modo standard per visualizzare un valore RGB è quello di utilizzare i valori esadecimali per il rosso, il verde e il blu, preceduti da un simbolo numerico, o hashtag. Pertanto, il colore viola qui sopra è definito in RGB come#8411AA.

La descrizione di RGB (Red Green Blue) in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di RGB (rosso verde blu) o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.