Samsung in trattative per acquistare il produttore di farmaci per l’Alzheimer Biogen per 42 miliardi di dollari: Rapporto

Samsung in trattative per acquistare il produttore di farmaci per l'Alzheimer Biogen per 42 miliardi di dollari: Rapporto

Le azioni di Biogen sono salite mercoledì a seguito di un rapporto che il gigante sudcoreano Samsung Group è in trattative per acquisire la società biotech statunitense per più di 40 miliardi di dollari (circa 2.98.170 crore).

Biogen, che è nota per il suo farmaco di Alzheimer Aduhelm e una pipeline di farmaci focalizzati sulla neurologia, si è avvicinata a Samsung per un potenziale accordo che potrebbe essere valutato a più di $ 42 miliardi (circa Rs. 313292,28 crore), secondo un rapporto del Korea Economic Daily.

Il rapporto, che ha citato fonti di investment banking senza nome, ha notato le entrate relativamente stabili di Biogen in confronto a “industrie cicliche come i semiconduttori”, che hanno guidato i profitti di Samsung.

Le azioni di Biogen sono salite del 9,5% nella sessione di mercoledì a 258,31 dollari (circa 19.200 rupie) e sono salite ulteriormente nel trading after-hours. Una portavoce di Biogen ha rifiutato di commentare.

Fondata nel 1978 da un team che includeva i premi Nobel Walter Gilbert e Phillip Sharp, Biogen è nota per i farmaci per il trattamento della sclerosi multipla oltre a Aduhelm.

L’azienda, con sede a Cambridge, Massachusetts, ha avuto un fatturato di 13,4 miliardi di dollari (circa Rs. 99986,11 crore) l’anno scorso e ha finito il 2020 con circa 9.100 dipendenti.

Le azioni di Biogen sono scese di quasi il 50% dal picco di giugno, in parte a causa dei dubbi sull’efficacia di Aduhelm. Il 20 dicembre, Biogen ha annunciato che stava tagliando il prezzo del farmaco più o meno a metà.

Il principale produttore di chip del mondo, Samsung è meglio conosciuto per la sua divisione elettronica, che ha riportato un salto del 28 per cento nel profitto operativo nel trimestre più recente a KRW 15.8 trilioni (circa Rs. 99367 crore). Biogen e Samsung Biologics hanno attualmente una joint venture per sviluppare, produrre e commercializzare biosimilari.