Si dice che PayPal sia un’offerta da 45 miliardi di dollari per Pinterest

Si dice che PayPal sia un'offerta da 45 miliardi di dollari per Pinterest

PayPal ha offerto di comprare Pinterest per 45 miliardi di dollari (circa 3.36.770 crore), hanno detto persone che hanno familiarità con la questione, una combinazione che potrebbe annunciare più tecnologia finanziaria e social media tie-up nell’e-ecommerce.

Sarebbe la più grande acquisizione di una società di social media, superando l’acquisto di LinkedIn da parte di Microsoft per 26,2 miliardi di dollari (circa 1.95.990 crore) nel 2016.

Le trattative per l’accordo arrivano in quanto gli acquirenti di internet comprano sempre più articoli che vedono sui social media, spesso seguendo gli “influencer” su piattaforme come Instagram e TikTok. L’acquisizione di Pinterest permetterebbe a PayPal di catturare più di quella crescita dell’e-commerce e diversificare il suo reddito anche se le entrate pubblicitarie.

PayPal ha offerto 70 dollari (circa 5.200 rupie) per azione, soprattutto in azioni, per Pinterest, ha detto una delle fonti. Il fornitore di pagamenti online spera di riuscire a negoziare e annunciare un accordo entro il momento in cui riporterà i guadagni trimestrali l’8 novembre, ha aggiunto la fonte.

Le fonti hanno avvertito che nessun accordo è certo e i termini potrebbero cambiare. Hanno chiesto di non essere identificati perché la questione è confidenziale.

PayPal e Pinterest non hanno risposto alle richieste di commento. Bloomberg News ha riferito per la prima volta dei colloqui tra le aziende mercoledì.

Le azioni di PayPal sono scese del 4,9% per chiudere a 258,36 dollari (circa 19.330 rupie), mentre le azioni di Pinterest sono balzate del 12,8% a 62,68 dollari (circa 4.690 rupie).

“(La) combinazione sarebbe un positivo significativo per le iniziative di monetizzazione in corso di PayPal su entrambi i lati delle sue piattaforme di commercianti e consumatori, soprattutto se la piattaforma di commercio sociale di Pinterest viene integrata con l’AI di Honey nell’app di destinazione di PayPal”, hanno scritto gli analisti di Wedbush in una nota.

Il colosso dei pagamenti è stato tra i grandi vincitori della pandemia di COVID-19, dato che più persone hanno usato i suoi servizi per fare acquisti online e pagare le bollette per evitare di uscire. Le sue azioni sono aumentate di circa il 36% negli ultimi 12 mesi, dandogli una capitalizzazione di mercato di quasi 320 miliardi di dollari (circa 23.94.100 crore).

Pinterest è stato valutato a circa 13 miliardi di dollari (circa Rs. 97.275 crore) quando è diventato pubblico nel 2019. Ha anche visto un enorme picco di utenti alla ricerca di artigianato e idee di progetti fai-da-te, poiché le restrizioni di blocco hanno tenuto le persone a casa.

Con l’allentamento dei blocchi, Pinterest ha messo in guardia sul rallentamento della crescita degli utenti, soprattutto negli Stati Uniti, il suo più grande mercato. Ha detto che si aspetta una crescita delle entrate principalmente attraverso un impegno più profondo con gli utenti esistenti, piuttosto che iscriverne di nuovi.

Il mercato ha valutato le azioni di Pinterest più a buon mercato di quelle di alcune piattaforme di social media più giovani come Snap, ma più in alto rispetto alle aziende più mature come Twitter, secondo le metriche di valutazione di Refinitiv Eikon.

L’offerta di PayPal rappresenta un premio del 26 per cento al prezzo di chiusura di Pinterest di 55,58 dollari (circa 4.160 rupie) martedì ed è equivalente a 62 volte gli utili della società di social media prima di interessi, tasse, svalutazione e ammortamento negli ultimi 12 mesi, secondo Eikon.
Con questa metrica, Microsoft ha pagato 79 volte i guadagni di LinkedIn quando l’ha acquisita in un accordo all-cash. Pinterest, tuttavia, darebbe ai suoi azionisti una parte delle azioni di PayPal, in una scommessa che questa valuta si apprezzerebbe nel tempo, man mano che l’azienda combinata raccoglie le entrate e le sinergie di costo.

Pinterest è a un bivio dopo che il co-fondatore Evan Sharp ha annunciato la scorsa settimana che si sarebbe dimesso da direttore creativo per unirsi a LoveFrom, una società guidata da Jony Ive, il designer di molti prodotti Apple.

Sharp ha fondato la piattaforma online di scrapbook e photo-sharing nel 2010 con Ben Silbermann, che è l’amministratore delegato della società di San Francisco, California, e Paul Sciarra, che ha lasciato nel 2012.

PayPal aveva cercato di aumentare la sua offerta di e-commerce negli ultimi anni attraverso acquisizioni. Ha comprato il cercatore di coupon online Honey Science nel 2019 per 4 miliardi di dollari (circa Rs. 29.920 crore) e la società giapponese buy-now-pay-later (BNPL) Paidy per 2,7 miliardi di dollari (20.195 crore) all’inizio di quest’anno. Ha acquisito il fornitore di servizi di ritorno Happy Returns a maggio.

Commercio guidato dai social media

Le piattaforme di social media che non hanno perseguito fusioni con aziende fintech hanno lavorato su modi per consentire ai consumatori di acquistare direttamente dalle loro piattaforme.

TikTok, per esempio, sta testando un modo per gli utenti di acquistare prodotti direttamente sulla sua breve app video. Ha collaborato con il gigante dell’ecommerce Shopify e in agosto ha iniziato a permettere ai marchi al dettaglio di collegare i loro cataloghi di prodotti all’app.

Gli analisti hanno detto che le trattative di PayPal-Pinterest evidenziano il potenziale per altri social media e società fintech di unire le forze per catturare fette del mercato dell’e-commerce.

“Il commercio sociale/interattivo sta crescendo negli Stati Uniti e nessuno ha ancora vinto. Quindi, piuttosto che andare contro Amazon, PayPal sta facendo una scommessa su un diverso tipo di modello di shopping”, ha detto Joe Kaziukėnas, analista e-commerce di Marketplace Pulse.