Si dice che Paytm abbia ottenuto l’approvazione della SEBI per la più grande IPO dell’India

Si dice che Paytm abbia ottenuto l'approvazione della SEBI per la più grande IPO dell'India

La società di servizi finanziari digitali Paytm ha ricevuto l’approvazione del regolatore di mercato SEBI per la sua offerta pubblica iniziale di 16.600 crore di Rs, una fonte coinvolta nel processo ha detto venerdì. L’azienda si aspetta di colpire le borse entro la fine di questo mese e sta progettando di saltare i giri di vendita di azioni pre-IPO per accelerare la quotazione.

“La SEBI ha dato l’approvazione per Paytm IPO”, ha detto la fonte a condizione di anonimato.

Il piano dell’azienda di accantonare l’aumento pre-IPO non è legato ad alcuna differenza di valutazione, la fonte ha aggiunto.

L’IPO proposta, in caso di successo, sarebbe la più grande offerta del genere. L’offerta pubblica iniziale di Rs 15.200-crores dell’India del carbone (IPO) in 2010 è quella più grande del paese fino ad oggi.

Paytm sta guardando una valutazione di Rs 1.47-1.78 crore lakh.

L’esperto di valutazione basato negli Stati Uniti Aswath Damodaran, che è un professore che si specializza in finanza alla scuola di Stern di affari all’università di New York, ha valutato le parti non elencate della ditta a Rs 2.950 a pezzo.

Secondo la bozza dei documenti di IPO, l’azienda progetta di sollevare 8.300 crore di Rs attraverso l’emissione fresca delle parti di equità ed altre 8.300 crore di Rs attraverso l’itinerario di offerta-per-vendita.

Il fondatore di Paytm, il direttore generale e l’esecutivo principale Vijay Shekhar Sharma e le ditte del gruppo di Alibaba diluiranno alcuno del loro palo nell’offerta-per-vendita proposta.

La ditta Antfin (Paesi Bassi) Holding BV del gruppo Alibaba dovrebbe vendere almeno il 5 per cento di partecipazione per portare la sua partecipazione al di sotto del 25 per cento per soddisfare i requisiti normativi, secondo una fonte.

Secondo i documenti, gli investitori che vendono la partecipazione includono Antfin (Paesi Bassi) Holding BV (che ha una partecipazione del 29,6%), Alibaba.com Singapore E-Commerce (7,2%) e Elevation Capital V FII Holdings (0,7%).

Inoltre, Elevation Capital V (che ha un palo dello 0.6 per cento), SAIF III Mauritius Company (12.1 per cento), SAIF Partners India IV (5.1 per cento), SVF Panther (Cayman) (1.3 per cento) e BH International Holdings (2.8 per cento) venderanno anche palo.

La società ha proposto di utilizzare Rs 4.300 crores per crescere e rafforzare l’ecosistema Paytm, anche attraverso l’acquisizione di consumatori e commercianti e fornendo loro un maggiore accesso alla tecnologia e ai servizi finanziari.

Paytm prevede di destinare Rs 2.000 crore per iniziative commerciali, acquisizioni e partnership strategiche e fino al 25 per cento del fondo totale raccolto attraverso l’IPO per scopi aziendali generali.

Secondo i documenti, la base di commercianti di Paytm è cresciuta a 2,11 crores al 31 marzo 2021 da 1,12 crores nel marzo 2019, e il valore lordo della merce (GMV) è quasi raddoppiato a oltre 4 lakh crores nell’anno finanziario (FY) da Rs 2,29 lakh crores in FY 2019.

L’azienda ha riportato un restringimento della sua perdita a Rs 1.704 crore nell’FY21, da Rs 2.943,3 crore nell’FY20 e Rs 4.235,5 crore nell’FY19.

Il reddito totale è diminuito a Rs 3.186,8 crore in FY21, da Rs 3.540,7 crore in FY20.
Paytm ha riportato un flusso di cassa negativo di 222,1 crore di Rs nel FY21 principalmente a causa delle perdite operative e del fabbisogno aggiuntivo di capitale circolante.