SRAM (Static Random Access Memory) Definizione significato

Cos’è il SRAM (Static Random Access Memory)?

Sta per “Static Random Access Memory”. So che si è tentati di pronunciare questo termine come “Sram”, ma si pronuncia correttamente “S-ram”. La SRAM è un tipo di RAM che memorizza i dati usando un metodo statico, in cui i dati rimangono costanti finché viene fornita energia elettrica al chip di memoria. Questo è diverso dalla DRAM (RAM dinamica), che memorizza i dati dinamicamente e ha costantemente bisogno di aggiornare i dati memorizzati nella memoria. Poiché la SRAM memorizza i dati staticamente, è più veloce e richiede meno energia della DRAM.

Tuttavia, la SRAM è più costosa da produrre della DRAM perché è costruita usando una struttura più complessa. Questa complessità limita anche la quantità di dati che un singolo chip può memorizzare, il che significa che i chip SRAM non possono contenere tanti dati quanto i chip DRAM. Per questo motivo, la DRAM è più spesso usata come memoria principale per i personal computer. Tuttavia, la SRAM è comunemente usata in applicazioni più piccole, come la memoria cache della CPU e i buffer del disco rigido. È anche usata in altri dispositivi elettronici di consumo, dai grandi elettrodomestici ai piccoli giocattoli per bambini.

È importante non confondere la SRAM con SDRAM, che è un tipo di DRAM.

La descrizione di SRAM (Static Random Access Memory) in questa pagina è la definizione originale di SharTec.eu. Se volete linkare questa pagina, non dimenticate di citare la fonte dell’articolo.

SharTec.eu mira a spiegare la terminologia informatica in un modo che sia facile da capire. Ci sforziamo di essere semplici e precisi in ogni definizione che pubblichiamo. Se hai commenti sulla descrizione di SRAM (memoria statica ad accesso casuale) o vuoi suggerire un nuovo termine tecnico, contattaci.