Tesla di Elon Musk sta testando i pagamenti in Dogecoin con il nome in codice ‘Shiba’, il codice sorgente presumibilmente rivela

Tesla di Elon Musk sta testando i pagamenti in Dogecoin con il nome in codice 'Shiba', il codice sorgente presumibilmente rivela

Tesla potrebbe aver testato Dogecoin come opzione di pagamento in criptovaluta. Un’analisi del codice sorgente di Tesla ha mostrato le opzioni di “Ordine in SHIBA” elencate tra le scelte esistenti – Ordine con carta e Ordine con Bitcoin. Su Twitter, un utente ha fatto qualche ricerca, e ha detto che questo potrebbe effettivamente riferirsi a Dogecoin, e non alla criptovaluta Shiba Inu (SHIB). Questo ha senso perché Musk ha espresso il suo sostegno per Dogecoin, e ha delicatamente snobbato il token Shiba Inu. Tuttavia, quest’ultimo è emerso come l’undicesima criptovaluta più grande per valore di mercato al momento.

Come parte di un thread in otto parti, un utente di Twitter che va dal manico @Tree_of_Alpha ha rivelato che la pagina “Ordina con Shiba” funziona reindirizza in una pagina di “elaborazione” quando si tentano pagamenti DOGE, ma non SHIB.

I tweet hanno portato screenshot che spiegano che il nome SHIBA menzionato sulla pagina Tesla è in realtà Dogecoin.
Qualche giorno fa ho deciso di simulare un acquisto sul sito web di Tesla, e scavare nel codice sorgente per trovare qualsiasi menzione di #Bitcoin. C’era, naturalmente, ma accanto c’era un’altra moneta, “SHIBA” (ticker SBA).In poche ore, la voce $SHIB si è diffusa attraverso CT. pic.twitter.com/NGQHnVZ4zy
– Tree of Alpha (@Tree_of_Alpha) November 4, 2021Se aspetto che scadano i 30 minuti, non succede nulla.Tuttavia, ecco la parte interessante: se invio effettivamente il DOGE all’indirizzo, vengo immediatamente reindirizzato alla pagina precedente con un messaggio di errore.Questo indica chiaramente che il pagamento è stato rilevato on-chain. pic.twitter.com/8zUwap8Dif
– Tree of Alpha (@Tree_of_Alpha) 4 novembre 2021
Sembra che Tesla si riferisca al Dogecoin come “SHIBA”, probabilmente una parola in codice ispirata dal vero volto del cane sul Dogecoin. Il cane appartiene alla razza giapponese di Shiba Inu

La reazione o il riconoscimento di Musk allo sviluppo rimane attesa per ora.

Nel maggio di quest’anno, Musk aveva pubblicato un sondaggio su Twitter chiedendo alle persone se Tesla dovrebbe includere DOGE come modalità di pagamento, a cui, 78,2 per cento rispondenti aveva detto un “sì”. Non c’è stato ancora alcuno sviluppo sostanziale su questo fronte. La moneta basata su meme è attualmente scambiata a 0,2812 dollari (circa 20 rupie) per token, secondo CoinMarketCap.
Vuoi che Tesla accetti Doge?
– Elon Musk (@elonmusk) 11 maggio 2021
In un momento in cui l’hype intorno ai token DOGE e SHIB sta prendendo slancio, il whistleblower statunitense Edward Snowden ha recentemente consigliato agli investitori delle monete meme di essere “attenti”.
“Se ti hanno convinto a scambiare i tuoi sudati risparmi per qualche nuovo denaro per cani perché un meme diceva che saresti diventato ricco, per favore considera attentamente le tue probabilità”, ha scritto Snowden su Twitter – rendendo il faccia a faccia Dogecoin vs Shiba Inu ancora più piccante.
Lo dico con amore: se siete stati convinti a scambiare i vostri sudati risparmi per qualche nuovo denaro per cani perché un meme ha detto che sareste diventati ricchi, vi prego di considerare attentamente le vostre probabilità di superare in astuzia un mercato che vi ha venduto la sua quota in *non solo denaro per cani ma un CLONE di denaro per cani*.
– Edward Snowden (@Snowden) 31 ottobre 2021Interessato alle criptovalute? Discutiamo di tutte le criptovalute con il CEO di WazirX Nischal Shetty e il fondatore di WeekendInvesting Alok Jain su Orbital, il podcast di SharTec.eu.