Volvo debutta in California con la funzione di guida autonoma utilizzando il sensore Luminar

Volvo debutta in California con la funzione di guida autonoma utilizzando il sensore Luminar

Volvo Cars e Luminar Technologies, produttore di sensori per la guida autonoma, hanno detto mercoledì che un sistema di guida a mani libere chiamato “Ride Pilot” sarà rilasciato per la prima volta in California, anche se le aziende non hanno dato una data specifica.

Volvo sta progettando di implementare la tecnologia, che permetterà all’auto di assumere completamente i compiti di guida in alcune situazioni limitate, in un prossimo SUV completamente elettrico che Volvo prevede di annunciare più tardi quest’anno.

Volvo prevede di offrire la funzione di guida autonoma come un aggiornamento in abbonamento per i clienti dopo che i veicoli hanno già colpito la strada. Alexander Petrofski, vice presidente della strategia e della proprietà aziendale alla Volvo, ha detto durante una conferenza stampa al Consumer Electronics Show che le auto saranno in vendita nel 2023, ma Volvo non ha fissato una data per quando Ride Pilot sarà disponibile.

Invece, Volvo ha detto che Ride Pilot non sarà acceso per i clienti fino a quando non sarà stato sottoposto a un “rigoroso protocollo di verifica e test”.

Le aziende hanno detto che vogliono iniziare a testare Ride Pilot più tardi sui veicoli di pre-produzione quest’anno in California, in attesa delle approvazioni normative. Ma quando i veicoli di produzione colpiranno la strada a partire dal prossimo anno, saranno dotati di serie di tecnologie di sicurezza del conducente più semplici che aiuteranno a raccogliere dati per convalidare la tecnologia Ride Pilot prima che venga rilasciata.

“Sto immaginando che dirigeremo alcune delle nostre vendite in California per ottenere la densità del veicolo” per aiutare a raccogliere dati, ha detto Petrofski.

Volvo ha rifiutato di dire quanto costerà l’abbonamento per passare a Ride Pilot.

“Crediamo che una gran parte delle nostre entrate in futuro verrà dalle vendite di software”, ha detto Petrofski.

Luminar fornirà quello che è noto come un sensore lidar, una parte fondamentale del sistema che aiuta l’auto a ottenere una mappa tridimensionale della strada. Ma il veicolo si baserà anche su una serie di cinque sensori radar, otto telecamere e sedici sensori ad ultrasuoni, tutti legati insieme con il software della ditta svedese Zensact.