WhatsApp inizia a distribuire backup cloud crittografati end-to-end per gli utenti Android e iOS di tutto il mondo

WhatsApp inizia a distribuire backup cloud crittografati end-to-end per gli utenti Android e iOS di tutto il mondo

WhatsApp ha iniziato giovedì a distribuire la crittografia end-to-end per i backup memorizzati su Google Drive e iCloud. Il rollout è iniziato mesi dopo che l’azienda di proprietà di Facebook ha testato l’aggiornamento internamente. Il mese scorso, WhatsApp ha annunciato che avrebbe iniziato il rollout dei backup cloud crittografati end-to-end per gli utenti Android e iOS. La funzione opt-in aiuterà gli utenti a proteggere i loro backup dall’accesso di terzi, compresi i fornitori di cloud storage come Google e Apple. Si dice anche che proteggerà la cronologia delle chat memorizzata nei backup di WhatsApp.

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha annunciato il rollout della crittografia end-to-end per i backup cloud attraverso un post sulla sua pagina. La funzione sarà introdotta a livello globale sia per gli utenti Android che iOS in modo graduale per fornire un ulteriore livello di protezione ai backup memorizzati nel cloud.

Dal 2016, WhatsApp ha fornito la crittografia end-to-end di default per i messaggi che circolano sulla sua piattaforma. La società sostiene che la crittografia avanzata protegge oltre 100 miliardi di messaggi al giorno mentre viaggiano tra più di due miliardi di utenti a livello globale.

Gli utenti di WhatsApp, tuttavia, hanno anche trovato la necessità di avere lo stesso livello di crittografia per la cronologia delle chat e altri contenuti salvati nel cloud che sono disponibili sull’app. Questo ha portato al lancio della crittografia end-to-end per i backup sul cloud.

“Se qualcuno sceglie di fare il backup della propria cronologia delle chat con la crittografia end-to-end, sarà accessibile solo a lui, e nessuno sarà in grado di sbloccare il suo backup, nemmeno WhatsApp. Né WhatsApp né il fornitore di servizi di backup (come Apple) saranno in grado di accedere alla loro chiave di crittografia end-to-end o al loro backup crittografato end-to-end”, ha detto la società.

Come abilitare la crittografia end-to-end per i backup di WhatsApp

WhatsApp sta attualmente implementando la crittografia end-to-end per i backup sul cloud sia su dispositivi Android che iOS. Assicurati di essere sull’ultima versione di WhatsApp per ottenere l’aggiornamento.

A differenza della crittografia end-to-end esistente che è disponibile per impostazione predefinita, è necessario abilitare manualmente la crittografia end-to-end per i backup su cloud. You can do so by going toSettings>Chats>Chat Backups>End-to-End Encrypted Backupsand then follow the prompts on the screen. Ti verrà richiesto di creare una password per il tuo backup. In alternativa, è possibile utilizzare una chiave di crittografia a 64 bit.

Una volta completati i passaggi sullo schermo, toccaFatto e aspetta che WhatsApp prepari il tuo backup crittografato end-to-end. Potrebbe essere necessario collegare il telefono a una fonte di alimentazione in quanto la crittografia richiederà alcune risorse locali del dispositivo.

È importante notare che non sarai in grado di ripristinare il tuo backup crittografato end-to-end se dimentichi la password o la chiave.
WhatsApp ha promesso di abilitare i backup crittografati end-to-end su cloud il mese scorso. È stato anche avvistato all’inizio di questo mese mentre testava i backup cloud crittografati end-to-end su Android e iOS.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia