WhatsApp inizia il beta testing dei backup crittografati end-to-end sul cloud su Android e iOS: Rapporto

WhatsApp inizia il beta testing dei backup crittografati end-to-end sul cloud su Android e iOS: Rapporto

WhatsApp è stata recentemente avvistata mentre testava i backup cloud crittografati end-to-end. Il cambiamento è in fase di roll out per i beta tester su entrambe le piattaforme Android e iOS, secondo un rapporto. Il nuovo aggiornamento di WhatsApp mira a proteggere i backup memorizzati su Google Drive e iCloud dando agli utenti la possibilità di crittografarli. Il processo aggiunge un ulteriore livello di sicurezza alla cronologia dei messaggi e ai file multimediali memorizzati nei backup di WhatsApp. L’app di messaggistica istantanea è stata anche avvistata separatamente mentre ridisegnava la sezione delle informazioni di contatto dell’app su Android che potrebbe essere presto disponibile per i beta tester.

WABetaInfo, un sito web che tiene traccia delle versioni beta di WhatsApp, ha riferito che l’app di messaggistica di proprietà di Facebook ha iniziato a testare i backup cloud crittografati end-to-end per gli utenti iPhone attraverso WhatsApp per iOS versione beta 2.21.200.14. Si dice anche che WhatsApp abbia iniziato a distribuire l’opzione di backup crittografato end-to-end per alcuni beta tester tramite WhatsApp per Android versione beta 2.21.21.5.


WhatsApp per Android beta 2.21.21.5 è stato avvistato per aver abilitato i backup crittografati end-to-end
Foto Credit: WABetaInfo

Il mese scorso, WhatsApp ha annunciato i backup cloud crittografati end-to-end come una funzione opzionale per consentire agli utenti di proteggere la loro cronologia dei messaggi e i file multimediali disponibili su Google Drive e iCloud. L’annuncio è arrivato mesi dopo che WhatsApp è stata avvistata mentre testava la funzione internamente. Tuttavia, l’app di messaggistica istantanea non ha fornito una linea temporale specifica per quando l’opzione sarà disponibile per gli utenti finali.

Abilitando i backup crittografati end-to-end, si sarà in grado di proteggere il contenuto dei messaggi sottoposti a backup su WhatsApp da terze parti – tra cui Google e Apple che offrono il loro servizio cloud per l’archiviazione dei backup. WhatsApp ha anche affermato che nemmeno il suo team è in grado di accedere al contenuto dei backup che sono crittografati end-to-end.

È importante notare che gli utenti devono ricordare una password che utilizzano per aggiungere il nuovo livello di protezione ai loro backup. Nel caso in cui un utente dimentichi la password e perda il telefono, il backup crittografato non verrebbe ripristinato.

WhatsApp ha anche dimostrato un’opzione per utilizzare una chiave di crittografia a 64 bit per aggiungere lo strato di crittografia end-to-end ai backup invece di creare una nuova password. Gli screenshot condivisi da WABetaInfo, però, suggeriscono che il supporto della chiave di crittografia non è ancora disponibile per i beta tester su Android. SharTec.eu non è stato in grado di individuare l’aggiornamento sull’ultima beta di WhatsApp per i dispositivi Android.
Insieme ai backup crittografati end-to-end, WhatsApp sta testando una sezione di informazioni di contatto ridisegnata per gli utenti Android, dove gli utenti otterranno gli attuali pulsanti Chat, Audio e Video appena sotto la foto del profilo dei loro contatti. WABetaInfo ha condiviso uno screenshot per suggerire la riprogettazione. Alcuni riferimenti dell’aggiornamento si dice che facciano parte di WhatsApp per Android beta 2.21.21.6, anche se i cambiamenti devono ancora essere visti anche sull’ultima versione beta.

In precedenza, WhatsApp è stato visto lavorare su un’interfaccia ridisegnata della scheda contatti/gruppi su Android che appare quando si tocca la foto del profilo di un contatto o di un gruppo dalla lista delle chat. Quella scheda includeva anche i pulsanti Chat, Audio e Video sotto la foto del profilo di un contatto o di un gruppo.

Related Posts

© 2021 SharTec - In primo piano in Tecnologia