WhatsApp introduce in India le chiamate flash e le funzioni di sicurezza di segnalazione del livello dei messaggi

WhatsApp introduce in India le chiamate flash e le funzioni di sicurezza di segnalazione del livello dei messaggi

WhatsApp ha introdotto due nuove funzioni di sicurezza in India: le chiamate flash e la segnalazione del livello dei messaggi. Quest’ultimo permette agli utenti di segnalare gli account segnalando un messaggio specifico. La funzione di chiamata flash è un’aggiunta all’opzione di verifica SMS obbligatoria nel processo di registrazione su WhatsApp. WhatsApp dice che queste due caratteristiche sono state introdotte per garantire che l’esperienza dell’utente rimanga sicura. Oltre alla crittografia end-to-end, WhatsApp offre una serie di funzioni di sicurezza come il blocco dei contatti, il controllo su cosa condividere con chi, la scomparsa dei messaggi e il blocco dell’app con Touch ID o Face ID.

L’app di messaggistica istantanea ha lanciato le chiamate flash e le funzioni di segnalazione del livello dei messaggi come parte dei suoi sforzi per rendere la piattaforma più sicura. La nuova funzione di chiamata flash offre agli utenti la possibilità di verificare il loro numero di telefono attraverso una chiamata automatica, al contrario di un messaggio SMS durante la configurazione di WhatsApp su un nuovo telefono o la reinstallazione su un telefono. Questa funzione è attualmente disponibile solo per gli utenti Android. Questo percorso permette a WhatsApp di chiamare il telefono e verificare automaticamente, eliminando la necessità di qualsiasi altra azione di verifica via SMS. WhatsApp sostiene che questa è un’opzione molto più sicura dato che avviene tutta dall’interno dell’app.

Per quanto riguarda la segnalazione a livello di messaggio, gli utenti di WhatsApp possono ora segnalare gli account a WhatsApp segnalando un messaggio specifico. Questo può essere fatto semplicemente premendo a lungo un particolare messaggio per segnalare o bloccare un utente. Nel suo ultimo rapporto sulla trasparenza, WhatsApp dice che ha bandito oltre 2,2 milioni di account nel solo mese di settembre. Mentre la maggior parte degli account bannati erano dovuti a strumenti automatici tenuti in atto da WhatsApp per rintracciare gli account sospetti.

Altre caratteristiche di sicurezza introdotte da WhatsApp includono la possibilità di controllare chi vede la foto del profilo di un utente, l’ultimo visto, il circa e lo stato. Permette anche agli utenti di bloccare gli account se necessario. WhatsApp offre anche la verifica in due fasi agli utenti per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza. Per le chat di gruppo, WhatsApp ha impostazioni di privacy di gruppo che permettono agli utenti di controllare chi li aggiunge. L’azienda ha recentemente introdotto anche i messaggi che scompaiono e View Once. Quest’ultimo permette all’utente di inviare una foto o un video che scomparirà su WhatsApp dopo che il destinatario lo ha aperto una volta.